MTS, scambi record a gennaio sui mercati Repo

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 7 Febbraio 2019 | 15:45

MTS, la piattaforma di trading elettronico parte del gruppo London Stock Exchange, lo scorso 21 gennaio ha registrato un nuovo record per gli scambi di pronti contro termine (Repo). In quella data, i volumi ponderati alla duration (TAV) hanno superato i 750 miliardi di euro, portando così a 220 miliardi di euro i volumi medi giornalieri TAV per il mese di gennaio.

MTS fornisce una delle principali fonti di liquidità per il mercato dei Repo in Europa. Questo sia attraverso il mercato Interdealer (CAT), che attraverso al segmento Dealer to Client di BondVision, chiamato Global Collater Managemet (GCM) e basato sulla struttura di trading della RFQ (Request for Competitive Quote).

Il mercato MTS Repo interdelaer mette in contatto 150 controparti sell-side in tutta Europa, mentre GCM offre alle istituzioni buy-side l’accesso a strumenti di trading all’avanguardia, integrazione tramite protocollo FIX al post trade e livelli di interesse distribuiti dai dealers attraverso una nuova interfaccia grafica di mercato (GUI). Tale interfaccia consente all’utente, con un’unica login, la negoziazione di Repo e Cash.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse, il governo rivuole Piazza Affari

Da Mts e Borsa di Johannesburg la prima piattaforma di trading per titoli di Stato sudafricani

Lse-Deutsche Boerse: fusione su un binario morto

NEWSLETTER
Iscriviti
X