Frode Madoff – si dimette pezzo grosso della SEC

A
A
A
di Marco Mairate 9 Luglio 2009 | 14:10
Proseguono le indagini sul caso Madoff. Da una parte si continua a recuperare soldi presso i tanti feeder fund sparsi per il pianeta, dall’altra prosegue il processo interno alle Autorità di Borsa che non hanno saputo fermare la truffa ventennale. (Nella foto Mary Schapiro, numero uno della Sec)

Si chiama Lori Richards (foto grande) ed è stata per quasi 25 anni la numero uno della Commissione per la Securities and Exchange Commission che monitora i money manager e le società di brokeraggio statunitensi.

Sfortunatamente lungo tutto il suo mandato, la donna e il suo staff, non sono stati in grado di scoprire la più grande truffa finanziaria di tutti i tempi. Quella che ha visto come protagonisti Bernard Madoff e quasi 5.000 clienti in tutto il mondo.

Dal prossimo 7 agosto la Richards lascerà l’incarico. Ufficialmente la Sec parla di avvicendamento legato all’arrivo di Mary Schapiro, la neo presidente della Consob americana che ha promesso di fare ‘pulizia’ nell’agenzia che tutela il risparmio e il buon funzionamento del mercato.

Ufficiosamente la Richards lascia perchè ha mancato. Ma la donna non è l’unica a pagare per il caso Madoff. Già lo scorso gennaio, quando la Schapiro venne nominata nuovo presidente della Sec da Barack Obama, altri dirigenti dell’agenzia vennero destituiti e ora si viene a sapere che anche il braccio destro della Richards, Linda Thomsen, lascerà il suo posto dal prossimo mese.

La Richards, che lavorava per la SEC dal 1985, ha detto di essersi dimessa per motivi personali e che ora si sente molto eccitata all’idea di intraprendere una nuova strada, “qualcosa di completamente differente”.

L’ufficio controllato dalla Richards (The Office of Compliance Inspections and Examinations) ha il compito di mettere sotto indagine quelle società ritenute responsabili di frodi o di altre violazioni del codice.

Lo stesso ufficio, tra il 2004 e il 2005, aveva investigato anche sulla società di Madoff, la Bernard L. Madoff Investment Securities LLC, società che in quegli anni era iscritta alla Sec solo come società di brokeraggio ma non come advisory firm (la società con cui si e perpetrata la truffa negli anni).

“La cosa strana  circa questo caso è che l’ufficio della Richards abbia condotto un’ispezione sulla società di Madoff nel settembre dello 2006, solo dopo che questa si registrò presso la Sec come società di consulenza” fece notare Paul Kanjorsk durante un’audizione parlamentare. La donna, a sua difesa, testimoniò davanti al Congresso che il suo ufficio disponeva di “sole” 400 persone per monitorare circa 11.000 società di gestione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X