Le minute della Bce confermano possibili sostegni all’economia

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 25 Febbraio 2019 | 17:30

A cura di Wings Partners Sim

Dopo la pubblicazione delle minute della Federal Reserve relativi alla prima riunione del 2019, è stato il turno della Banca Centrale Europea che ha pubblicato le minute relative all’ultimo riunione. Alla luce delle ultime rilevazioni sullo stato dell’economia dell’Area Euro e dopo le dichiarazioni di alcuni membri del board della BCE sulla possibilità di aiutare l’economia con nuovi piani di aiuti, la pubblicazione dei dettagli dell’ultimo incontro dei policymaker europei hanno confermato quanto trapelato negli ultimi giorni.

I membri del board, infatti sembrano pronti a varare un piano di sostegno con il lancio di un nuovo TLTRO alla luce della crescita inaspettatamente debole per il terzo trimestre consecutivo. Secondo la BCE, l’incertezza globale potrebbe pesare sull’economia europea e sugli sforzi della BCE per dare stimolo all’economia. Il prossimo 7 marzo la BCE è chiamata fornire maggiori indicazioni su quali saranno le prossime mosse e probabilmente verrà rinviato alla fine del primo trimestre ogni decisione in termini di aiuto all’economia.

Nonostante la BCE abbia appena concluso il piano di acquisto di bond per un ammontare pari a 2,6 trilioni di euro, il rallentamento economico che sta interessando diverse regioni dell’Eurozona (la Germania ha appena confermato che nell’ultimo trimestre la crescita è stata pari allo 0% rispetto al trimestre precedente) pone dubbi sulla capacità dell’economia europea a camminare senza aiuti, per cui l’ipotesi di replicare la manovra lanciata nel 2009 a sostegno della banche affinché aiutino l’economia reale prendendo a prestito dalla BCE denaro a tassi molto vantaggiosi (negativi) e prestando denaro a famiglie ed imprese al fine di rilanciare consumi ed investimenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Covid19, aiuti UE ai singoli Stati: ecco la proposta di Deutsche Bank

Evitata una nuova crisi greca: un ostacolo in meno per la zona Euro

NEWSLETTER
Iscriviti
X