Arte – De Niro truffato per 1 milione di dollari

A
A
A
di Marco Mairate 16 Luglio 2009 | 15:00
Un raggiro nel mondo dell’arte moderna orchestrato da un mercante d’arte newyorchese. Nella truffa finiscono un famoso tennista e una banca americana.

Secondo quanto riportato dal NYP, alcuni dipinti appartenuti al padre dell’attore De Niro, Mario Robert De Niro Sr (foto), pittore statunitense  appartenente al filone espressionista astratto, sono stati venduti senza il permesso del figlio in quello che sembra una truffa vera e propria.

Al centro delle indagini, Lawrence Salander, 59 anni, mercante d’arte già accusato di aver sottratto 5 milioni di dollari e possibile regista di una truffa da 88 milioni di dollari.

Salander e altri mercati di New York avrebbero venduti i dipinti appartenuti al pittore defunto nel 1993 senza però retrocedere quanto dovuto al figlio dell’artista. La cifra di spettanza dell’attore, secondo gli inquirenti, sarebbe superiore al milione di dollari.

Tra le altre vittime del raggiro, la fondazione Lachaise, custoide dei lavori dello scultore franco-americano Gaston Lachaise, e gli eredi di Elie Nadelman, uno scultore americano morto nel 1946. Anche l’ex tennsita John McEnroe e la statunitense Bank of America, sarebbero finiti nella truffa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X