Tra Banche Centrali e indici Pmi: gli eventi della settimana

A
A
A
di Max Malandra 18 Marzo 2019 | 13:30

A cura di Generali Investments

L’agenda politica europea continuerà ad essere dominata da Brexit anche nei prossimi giorni, con un terzo importante voto del Parlamento, probabilmente nella giornata di domani, non semplice da pronosticare. Nel summit UE del 21 e 22 si deciderà su un rinvio della data di uscita del Regno Unito, che ci aspettiamo sarà concesso (vedi sotto).
La Fed e la BoE decideranno sulle rispettive politiche monetarie. Ci aspettiamo che la Fed aggiorni la sua valutazione sui rischi di un rallentamento, ma vediamo un rialzo dei tassi soltanto a dicembre. È invece improbabile che la Bank of England possa prendere in considerazione un rialzo dei tassi fino a quando non ci sarà sufficiente chiarezza su tutto il discorso Brexit.
Si prevede che gli indicatori di sentiment in uscita questa settimana nella zona euro (ZEW, fiducia dei consumatori, PMI, indice Ifo) mostreranno una stabilizzazione dell’attività economica.
Il Markit PMI degli Stati Uniti dovrebbe stabilizzarsi, nonostante il calo dell’Empire Manufacturing Index della scorsa settimana.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, due peperoni per il vostro calendario

Dalle elezioni Usa ai dati Pmi, l’agenda della settimana

Calendario macro: i principali appuntamenti della settimana

NEWSLETTER
Iscriviti
X