Al via Boutique Italia, holding di investimento focalizzata nella fase pre-Aim

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 3 Aprile 2019 | 15:48

Su iniziativa di Orefin e Method (primaria merchant bank londinese) è stata presentata alla comunità finanziaria Boutique Italia, holding di investimento nata con l’obiettivo di acquisire partecipazioni di minoranza in imprese interessate ad accedere al mercato AIM Italia che potrà contare, al termine della fase di raccolta, su circa 40 milioni di euro di risorse da investire.

Il modus operandi di Boutique Italia

Le partecipazioni verranno gestite con l’obiettivo di incrementare il valore delle aziende offrendo supporto in termini di governance, gestione e comunicazione rimanendo nel capitale della società fino a un massimo di tre anni.

L’attività sarà supportata dallo studio legale del prof. Andrea Vicari e da IR Top Consulting che agirà in qualità di advisor di IR, comunicazione finanziaria e Equity Research indipendente con l’obiettivo di supportare le aziende nell’educazione finanziaria per valorizzare l’Equity Story sul target Investitori ECM.

Roberto Gatti, AD di Boutique Italia, ha commentato: “Boutique Italia è il primo veicolo che nasce al solo scopo di affiancare, lato equity, imprese che hanno deciso di intraprendere il cammino verso la quotazione. Il nostro approccio è sia finanziario che industriale. Rimarremo nel capitale di tali imprese il tempo di supportarle nella realizzazione, ove previsto, di operazioni di finanza straordinaria, nella normalizzazione della gestione ordinaria e nella predisposizione di una governance e di un approccio alla comunicazione condiviso e allineato alle attese dei mercati, il tutto finalizzato ad una quotazione e ad una permanenza sul mercato borsistico di successo. Auspichiamo di essere interlocutore ideale per la PMI italiana interessata all’approdo al mercato Aim e riteniamo di poterle apportare, oltre ai capitali, competenze, network e know how di assoluto valore”.

Alla presentazione tenutasi nella cornice di Borsa Italiana oltre a Roberto Gatti, amministratore delegato di Boutigue Italia sono intervenuti Anna Lambiase, amministratore delegato di IR Top Consulting, Luca Peyrano, Amministratore Delegato di ELITE e Gianfilippo Cuneo, Presidente del Comitato Investimenti di Boutique Italia.

Il mercato AIM Italia

Il mercato AIM Italia, ha registrato negli ultimi anni il maggior numero di collocamenti, conta al marzo 2019, 116 società, con un giro d’affari di 4,9 miliardi di euro e una capitalizzazione di circa 6,8 miliardi di euro. Il 2018 è stato un anno record con 26 nuove quotazioni, di cui 19 aziende e 7 SPAC. La raccolta complessiva, incluse le successive operazioni sul secondario, ha superato 4,2 miliardi di euro. L’identikit della società AIM Italia presenta, in media, ricavi pari a 42 milioni di euro (+11% rispetto al 2016), un EBITDA Margin del 13,6%, e una raccolta media di 8,8 milioni di euro, una con una capitalizzazione per 38 milioni di euro e un flottante post quotazione pari al 31% (SPAC escluse).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Intermonte pronta a debuttare a Piazza Affari

Mercati: l’Aim si conferma in forte crescita

Mercati, Intermonte: ecco i dettagli dell’Ipo

NEWSLETTER
Iscriviti
X