Inflazione al 2% in Eurolandia, non succedeva dal gennaio 2013

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi2 marzo 2017 | 15:44

PREZZI SALGONO DEL 2% IN EUROLANDIA – L ‘inflazione ha toccato a febbraio il 2% annuo nell’area dell’euro  (Ue-18), per la prima volta dal gennaio 2013. Lo ha annunciato oggi Eurostat e il dato secondo molti metterà ulteriormente sotto pressione il board della Bce che si riunisce la prossima settimana, dato che l’obiettivo della banca centrale europea è di mantenere la crescita dei prezzi sotto, anche se vicino, al 2% annuo.

QUANTITATIVE EASING BCE NON CORRE ANCORA RISCHI – Va tuttavia notato come l’aumento dei prezzi, molto rapido (a novembre l’inflazione in Eurolandia viaggiava sullo 0,6% annuo, poi è salita a +1,1% in dicembre e a +1,8% a gennaio) è da attribuirsi quasi esclusivamente agli aumenti dei prezzi di beni petroliferi e alimentari, senza tener conto dei quali a febbraio l’aumento dei prezzi al consumo è molto più modesto e pari a +0,9% annuo. Così Mario Draghi, presidente della Bce, dovrebbe proseguire il programma di quantitative easing almeno fino a fine anno, anche se da aprile la quantità di acquisti sul mercato calerà come previsto da 80 a 60 miliardi al mese.

IN GERMANIA AUMENTERANNO LE PROTESTE – Del resto con 15 milioni di persone tuttora senza lavoro in Eurolandia (pari ad una disoccupazione media del 9,6%) è improbabile un rimbalzo dei salari. Poiché tuttavia l’inflazione ha già raggiunto il 2,2% in Germania, col passare dei mesi l’avvicinarsi delle elezioni politiche potrebbe portare i rappresentanti tedeschi in seno al board Bce a tornare a chiedere a gran voce che la Bce interrompa le misure straordinarie adottate in questi ultimi due anni per cercare di debellare la deflazione e far ripartire la crescita in Eurolandia.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bce, il bazooka spinge in borsa i titoli di banche e reti

La gufata del venerdì: la Bce ha il cannone scarico

Bce: tassi fermi ma serve sostegno

Nomine Ue, accordo per Lagarde alla Bce

Fed, Powell prepara il taglio dei tassi

Bce, Draghi rispolvera il cannone

Fed, i mercati si aspettano il taglio dei tassi

Bce, Draghi tira le orecchie al governo

Nuova Bce, Weidmann in pole

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Btp, rendimenti giù sull’onda Bce

Day after Bce, titoli bancari col fiato corto

La Bce defibrilla l’economia: tassi invariati e nuovi prestiti alle banche

Draghi: nubi sull’Europa

Banche italiane nella morsa Bce: diktat sugli Npl

Mercati globali, la Bce lancia l’allarme

L’italiano Enria guiderà la Vigilanza bancaria europea

Manovra, il governo cerca una difficile pace con la Commissione

Manovra, arriva anche la bastonata di Draghi

Banche, si avvicina il novembre nero

Vigilanza Bce, Enria in lizza per sostituire la Nouy

Il controllore bacchettato

Aberdeen Standard Investments: Bce, una decisione hawkish

Bce, il QE ci lascia in autunno. Forse

Esame Srep superato per le banche italiane

Credem supera l’esame della solidità patrimoniale

Credit Suisse: nuove regole Bce negative per le banche italiane

Bank of America: attenti agli emittenti “zombie” in caso di rialzo dei tassi in Europa

Bce: Draghi accenna a discussione su QE, euro dollaro sulle montagne russe

Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

Allianz GI: Bce, quale scenario per la riunione del 7?

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Mutui, che succederà quando la Bce interromperà il QE?

Ti può anche interessare

UBP lancia la strategia UBAM per potenziare l’offerta negli investimenti azionari

Union Bancaire Privée (UBP) ha annunciato oggi di avere arricchito la sua gamma di prodotti azionar ...

Decreto crescita, è scontro sui rimborsi ai risparmiatori

Ancora turbolenze sulla questione "rimborsi automatici". ...

WisdomTree, il fixed income in Europa ha un nuovo leader

Lidia Treiber è la nuova Responsabile della ricerca fixed income in Europa ...