Il 65% dei fondi italiani a gestione attiva sottoperforma il benchmark sui 10 anni

A
A
A
di Max Malandra 16 Aprile 2019 | 14:30

Il 75% dei fondi azionari italiani a gestione attiva, nell’arco di un anno, ha sottoperformato l’S&P Italy BMI. Un dato che scende al 65% su un orizzonte di 10 anni. E’ il risultato della ricerca S&P Indices Versus Active Funds Europe sui risultati ottenuti nel 2018 dalle varie case di asset management. Più in dettaglio, i fondi attivi che hanno investito in azioni italiane hanno realizzato un rendimento medio ponderato per gli attivi inferiore dell’1,9% all’S&P Italy BMI su un anno, ma superiore dello 0,9% se annualizzato su dieci anni. Il rendimento medio ponderato per gli attivi indica la performance di un investitore medio e attenua l’influenza dei fondi di minori dimensioni.

Questo per quanto riguarda l’Italia, ma un analogo leitmotiv è rilevabile anche all’estero. “Nel 2018 un’alta percentuale di fondi attivi in Europa ha sottoperformato i rispettivi benchmark: ciò ha coinciso con le consistenti perdite registrate nei mercati azionari globali ed europei verso fine anno. A fine 2018 la perdita dell’S&P Europe 350 in euro è stata del 9,90%” spiegano nella ricerca. Ecco i dati in dettaglio:

  • Fondi azionari europei: l’86% dei fondi azionari paneuropei a gestione attiva denominati in euro ha sottoperformato l’S&P Europe 350. Questa quota sale all’80% e all’87% su un orizzonte quinquennale e decennale.
  • Fondi azionari statunitensi: l’83% dei fondi azionari statunitensi a gestione attiva denominati in euro ha reso meno dell’S&P 500 nell’arco di un anno. Questa quota sale al 96% e al 98% su un orizzonte quinquennale e decennale.
  • Fondi azionari globali: l’87% dei fondi azionari globali a gestione attiva denominati in euro ha sottoperformato l’S&P Global 1200 nell’arco di un anno. Questa quota sale al 96% e al 98% rispettivamente su un orizzonte quinquennale e decennale.
  • Fondi dei mercati emergenti: il 79% dei fondi dei mercati emergenti a gestione attiva denominati in euro ha sottoperformato l’S&P/IFCI. Questa quota sale al 97% e al 98% rispettivamente su un orizzonte quinquennale e decennale.

A questo link è disponibile la ricerca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Sycomore Europe Eco Solutions “Miglior Fondo Tematico Ambientale”

Top 10 Bluerating: Lyxor domina i governativi Usa

Nuovo ad per Lombard Odier Europe

NEWSLETTER
Iscriviti
X