Trichet contro la tassazione delle riserve auree

A
A
A
di Fabio Coco 6 Agosto 2009 | 13:50
Una simile misura infrange quelli che sono i trattati comunitari, ha dichiarato il governatore della BCE, in seguito alla decisione di lasciare i tassi di riferimento invariati all’1%.

La BCE ha oggi confermato la decisione di lasciare invariati i tassi d’interesse all’1%. Il taao sui depositi è confermato allo 0,25%, mentre quello sui prestiti marginali all’1,75%. Nessuna novità anche da parte della Bank of England, che ha confermato i tassi allo 0,5%, in linea con le attese dei mercati.

Jean Claude Trichet, governatore della Banca Centrale Europea, ha affermato che l’attuale livello dei tassi è adeguato. La crisi è alle spalle e l’economia proseguirà nel suo lento recupero quest’anno, con una graduale ripresa nel 2010 “con tassi trimestrali positivi” e, probabilmente, senza creare nuovi posti di lavoro. Attenzione alle politiche protezionistiche, però, ha chiosato Trichet, potrebbero mettere a rischio la exit strategy europea.

A fine luglio, la BCE ha acquistato 5 miliardi di covered bond, di cui 1,8 miliardi sul mercato primario. Il perseguimento del programma di acquisto permetterà alla BC di comprare fino a 60 miliardi di covered bond entro un anno.

Il governatore, durante la conferenza stampa all’Eurotower seguita al board della banca centrale, si è espresso contro la tassazione delle riserve auree della Banca d’Italia. “Il nostro giudizio è negativo e pensiamo che una simile misura infranga i trattati comunitari”, ha dichiarato il presidente della BCE.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bankitalia: nuovo record per il debito pubblico

Consob e Bankitalia: attenzione alle cripto

Patrimoniale, luce verde da Bankitalia

NEWSLETTER
Iscriviti
X