Officina Stellare pronta a sbarcare a Piazza Affari sul mercato Aim Italia

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 3 Maggio 2019 | 17:30

Officina Stellare, società basata a Sarcedo (Vicenza) specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica ed aerospaziale, ha annunciato di avere avviato le attività preliminari e propedeutiche alla quotazione su AIM Italia, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese. L’avvio del roadshow è atteso per la metà di maggio.

Officina Stellare realizza soluzioni che soddisfano importanti clienti nel panorama globale della ricerca scientifica, dell’aerospace e della difesa. Grazie al livello di performance raggiunto dai propri prodotti, la società è in grado di distinguersi per competitività, anche di prezzo, in molte delle applicazioni più importanti del settore aerospaziale: le comunicazioni laser, l’osservazione ad alta risoluzione della superficie della terra e il contenimento dei rischi creati dalla “spazzatura spaziale”.

Giovanni Dal Lago, CEO e co-fondatore di Officina Stellareha dichiarato: “Il settore aerospaziale sta vivendo un processo di “democratizzazione”, che renderà lo spazio sempre più accessibile anche agli operatori commerciali. In questo contesto, Officina Stellare ha intrapreso un percorso di crescita e avviato importanti investimenti, puntando in modo pionieristico sulla soddisfazione delle nuove richieste che provengono dal settore. Siamo una PMI innovativa che ha raggiunto prima di altri risultati di rilievo, ora guardiamo alla quotazione sul mercato AIM Italia per raccogliere nuovo capitale, sostenere i nostri progetti di Ricerca e Sviluppo e diventare una vera e propria “space factory” riconosciuta a livello mondiale. Il nostro obiettivo è quello di crescere in tempi rapidi e rafforzare così il nostro ruolo di leadership nel mercato della New Space Economy”.

Nel processo di ammissione alla quotazione Officina Stellare sarà affiancata da Ambromobiliare come Advisor Finanziario e da Banca Finnat in qualità di Nomad e Global Coordinator.

La società è inoltre affiancata dallo Studio Legale Chiomenti in qualità di Advisor Legale, dallo Studio Pompanin Dimai come Tax advisor e da Hepteris Studio come advisor per il Business Plan. La società di revisione incaricata è Mazars, mentre Close to Media è consulente per la comunicazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Aim, Portobello: presto nuovi investimenti per crescere ulteriormente

Promotica debutta sul mercato Aim Italia

TrenDevice, esempio vincente di economia circolare. L’intervista all’ad Alessandro Palmisano

NEWSLETTER
Iscriviti
X