L'Oracolo – Ti do i documenti e poi ti rapino

A
A
A
di Matteo Chiamenti 14 Agosto 2009 | 14:15
Strane visioni dal mondo della finanza. Se volete fare una rapina evitate di dare le vostre credenziali.

“Cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità di esecuzione!” Se ci basiamo sulla definizione rilasciata da Perozzi in Amici miei si può dire che il 34enne di Anchorage, in Alaska, che ha recentemente rapito una banca si accosta molto a questo titolo, se non fosse per la mancanza di una intuizione fondamentale, di portata tale da farlo precipitare tra i papabili protagonisti per un remake di un noto romanzo di Dostoevskij.

Pare infatti che il giovane uomo sia entrato in banca e abbia chiesto informazioni sullo stato del suo conto, mostrando anche il suo documento di identità. Solo al termine della sua compita conversazione da correntista allo sportello, avrebbe manifestato al cassiere l’intenzione di rapinare la banca, scrivendo su un foglietto che aveva una pistola.

L’uomo si è allontanato con un bottino di circa 600 dollari, per essere arrestato per rapina, come facilmente intuibile, poco più tardi. Se i tutti i geni del male fossero di questa caratura, la lotta al crimine si potrebbe denunciare come accanimento terapeutico.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’Oracolo – Pensionati e mazzati

L’Oracolo – Parole a vanvera

L’Oracolo – Con la Play ti giochi la carta di credito

NEWSLETTER
Iscriviti
X