Scontro Usa-Cina, risultato: engulfing pattern sull’S&P 500 e hanging man sull’EuroStoxx

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 8 Maggio 2019 | 10:45

Ieri sera, Wall Street ha messo a segno un recupero clamoroso, chiudendo perdite pari a 1/4 di quelle mostrate in apertura (S&P 500 a -0.44% vs un livello di apertura di -1.61%). Alla base del recupero, apparentemente, la percezione che le trattative continuano, nonostante le schermaglie. “L’impressione personale è che vi abbia avuto un ruolo il folgorante momentum del mercato e che la rapidità con cui era rientrata la mini correzione post Fed ha indotto gli operatori a gettarsi su questo secondo “dip” con estrema rapidità“, sostiene Giuseppe Sersale, strategist di Anthilia Capital Partners Sgr, che di seguito spiega anche dal punto di vista tecnico la propria view sui mercati azionari americani ed europei.

Sul fronte tecnico, i grafici cominciano ad avere un aria “decadente”. Sull’S&P 500 l’engulfing pattern ritorna in auge, perchè l’indice non è riuscito a cancellarlo, facendo nuovi massimi. La media mobile a 20 giorni è stata bucata e, visto l’impeto odierno, il primo target sembra essere 2850, dove passa la media mobile a 50 giorni e il supporto ex resistenza bucata a inizio aprile.

Sull’EuroStoxx 50, invece la figura di ieri, con corpo breve e ombra lunga (movimento di ribasso correetto in giornata) rappresenta un altro segnale di inversione di breve, ovver l’hanging man, del quale oggi abbiamo una sontuosa conferma.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, sui metalli industriali il driver è la svolta green

Fondi, per BlackRock arriva l’ok da Pechino a operare in Cina

Mercati emergenti, le quattro discussioni sulla Cina che preoccupano gli investitori

NEWSLETTER
Iscriviti
X