Fondi hedge – Ritornano alla grande

A
A
A
di Redazione 18 Agosto 2009 | 09:40
Convertible in testa, ma anche emerging market e distressed. E le performance raggiunte fanno dimenticare i livelli di maggio 2008 e la negatività legata intorno allo strumento. Ancora male i CTA.

La società Edhec ha emesso una nota sull’andamento delle strategie hedge nel corso del mese di luglio. da quanto si evidenzia si sono comportati molto bene i convertible con +6,56% seguiti dagli emerging market (+4,39%). Maglia nera invece per le strategie di short selling (-5,95%).

Vediamo nel dettaglio cosa è accaduto. Dopo una leggera pausa in giugno, gli investitori hanno visto crescere il mercato azionario fortemente nel mese di luglio. Con 5 mesi consecutivi di guadagni l’indice S&P 500 (+7,56%) è ritornato ai livelli di ottobre 2008. A livello globale esso ha gestito uno spettacolare recupero del +35,6% dal livello di febbraio. La volatilità (25,92%) del mercato azionario è giunta a un ribasso dallo spettacolare balzo di settembre.

Similarmente, dopo un giugno moderato, sia i bond (+2,14%) sia i convertible bond (+5,93%) hanno registrato ancora dei guadagni, e ritorni positivi per il quarto mese. Il dollaro (-3,63%) ritorna in territorio negativo poiché il mercato delle commodity ha gestito per il sesto mese consecutivo un mese di profitto (+1,60%).

Per quanto riguarda i convertible sono stati notevolmente influenzati dall’aumento dei credit spread. Negli ultimi otto mesi questi fondi hanno riconquistato il 36,6% dal creash dell’anno scorso e dal livello raggiunto nel mese di maggio 2008. I distressed hanno beneficiato anch’essi dell’aumento degli spread sui crediti e hanno registrato in tal modo il quinto mese di profitti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti