Fondi Immobiliari – Performance sottotono ma pronti a ripartire

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 24 Agosto 2009 | 12:06
Perdono terreno gli investimenti in uffici, mentre aumentano gli asset investiti nel residenziale e commerciale. I fondi immobiliari reggono la crisi, ma aumentano lo sconto rispetto al NAV.

Il mercato dei fondi immobiliari a livello europeo ha registrato una brusca frenata. A confermarlo è un recente report pubblicato da Nomisma sull’Osservatorio sul Mercato Immobiliare che ha evidenziato come in particolare nel corso della seconda parte dell’anno 2008 il calo è stato del 7,4%.

Il patrimonio netto totale stimato dei 228 fondi dovrebbe aggirarsi sui 27,7 miliardi e sul fronte della distribuzione degli investimenti per destinazione d’uso si conferma la tendenza a un riassestamento dell’asset allocation tra le differenti tipologie immobiliari. Per il report di Nomisma sottolinea che il deterioramento del quadro congiunturale ha indotto le SGR ad amplare l’orizzonet tipologico degli investimenti dei fondi, alla ricerca di redditività superiore rispetto a quella garantita dalle componenti tradizionali.

Come evidenziato dall’Osservatorio il settore degli uffici ha perso oltre 15 punti percentuali in favore di settori come quello commerciale e residenziale che sono cresciuti del 5% circa.

E se ci addentriamo nell’analisi e si va a vedere l’andamento dei fondi immobiliari italiani e lo sconto rispetto al NAV vediamo che emerge una tenuta del settore. Infatti tra il 2007-2008 i rendimenti si sono ridotti passando in media dall’8 allo 0,1%. Nonostante il crollo le performance medie annue a partire dal collocamento mostrano ancora valori lusinghieri. Ma è il dato relativo ai rimborsi anticipati effettuati nel primo semestre 2009 a rappresentare al meglio l’attuale fase critica dei fondi.

In particolare è stato ad ottobre 2008 che si è registrato il maggior gap tra fondi immobiliari e nav. E questa può essere una delle motivazioni, insieme con il crollo dei mercati finanziari, che ha portato le SGR a optare per la creazione di fondi riservati ad investitori qualificati.

Le prospettive non sembrano incoraggianti, anche perché se si considera tutte le problematiche insorte con Portfolio Immobiliare Crescita si capisce che i fondi non sembrano navigare così in buon acque.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi immobiliari, il peso del fisco

Speranze di ristoro sui fondi immobiliari chiusi

BlackRock, il fondo immobiliare rastrella 700 milioni

Allianz cede tre immobili a Milano a Kryalos Sgr

La fretta di vendere costa cara ad Abardeen

Dopo Standard Life anche Aviva blocca contrattazioni su fondo immobiliare

I fondi immobiliari continuano a privilegiare titoli non quotati

I fondi tornano a investire in centri commerciali nel Sud Italia

Generali pronta a cedere immobili per 300 milioni

Dal primo gennaio al via nuovo polo immobiliare

Lunedì parte l’Opa di Capstone su Fondo Europa Immobiliare N.1

Immobiliare, Prisma sgr e Tjp insieme nella gestione di un fondo sulle rinnovabili

Fondi immobiliari, Polis lancia “Asset Bancari”

Fondi immobiliari, nuovo prodotto per Prisma Sgr e Invesco

Metro e Bnp di nuovo insieme per fondo immobiliare

Fondi, Banca Marche lancia Conero

Fondi, Amundi RE Italia perde lo 0,74% nel semestre

Una proposta per gli esclusi

Bnp Paribas, al via nuovo fondo “Venti M”

L’Europa immobiliare

Stenta la raccolta

Un nuovo fondo

Europa promossa

Al via l’Opa di Sorgente per il fondo Donatello

Il fascino del mattone non conosce crisi

Dati positivi per i fondi immobiliari

Beni Stabili Gestioni SGRpA cede immobile a Roma

Londra capitale

Vegagest approva i conti di Europa Immobiliare 1

Pirelli Re SGR, al via due nuovi fondi

Fimit approva le semestrali dei fondi

Sopaf cede il 49% di Polis Fondi SGR

Pirelli Re approva proroga per i fondi di tre anni

NEWSLETTER
Iscriviti
X