Il Fib prova timidamente a rialzare la testa

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 24 Maggio 2019 | 18:00

Timidi segnale di ripresa per il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza giugno 2019,che nell’ultima seduta della settimana ha beneficiato di un mini rimbalzo dopo il minimo a 20.095 punti della precedente giornata di contrattazioni.

Tuttavia, per assistere a un credibile ulteriore allungo dei corsi sarò essenziale il superamento della resistenza statica di breve periodo posta a quota 21.500, ostacolo oltre il quale gli obiettivi successivi diventerebbero 20.900 e, più in là nel tempo e proabilmente dopo una fase laterale di sondolidamento quota 21.500.

Per contro, l’eventuale ritorno del derivato al di sotto di quota 20.095 i target diventerebbero 19.800 pirma e 19.580 in seguito.        G.R

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il Fib alle prese con la media mobile a 25 giorni

Pioli (Cfi): “Ftse Mib, sconveniente comprare alle quotazioni attuali”

Ostacolo sul livello 23.300 per il Fib

NEWSLETTER
Iscriviti
X