Le vittime della guerra commerciale: il caso Qualcomm

A
A
A
di Max Malandra 27 Maggio 2019 | 14:00

Secondo l’analisi svolta dal Centro Studi BG Saxo,una delle vittime principali delle rinnovate tensioni sulla trade war è certamente Qualcomm, leader del settore dei microconduttori, le cui azioni sono passate nell’arco di pochi giorni dal top a 90 $ per azione fino a pochi centesimi dai 75 $.

Ad aggravare la situazione ci ha pensato la corte USA guidata da Lucy Koh, dopo la sentenza che ha stabilito che Qualcomm ha violato la legge antitrust USA negli Stati Uniti, per uso di pratiche scorrette principalmente nei confronti di Apple e di Samsung.

Dopo la pubblicazione della notizia, il titolo ha chiuso la giornata del 22 maggio con un gap ribassisista che ha portato le quotazioni a 69,31 $, giù di oltre il 10 %, con un’ulteriore discesa a mezz’ora dall’avvio degli scambi nella giornata del 23 maggio che ha portato il prezzo a 66 $.

Molto interessante è la formazione grafica “a isola sviluppatasi sul titolo nell’arco delle ultime settimane, con il prezzo che prima è schizzato dai 55 $ dopo la pubblicazione del settlement nella causa per le licenze tra la società di San Diego e Apple, andando ad aprire un gap rialzista tra 71 e 76,5 $, andando poi configurare un nuovo gap, questa volta ribassista, tra 77,2 e 71,6 $.

La fase di debolezza è ormai evidente, con il titolo sceso anche sotto la media a 50 giorni e con ulteriore spazio di ritracciamento, fino a quota 55 $, livello dal quale era partito il movimento rialzista a metà aprile.

Chi tuttavia volesse approfittare del recente storno entrando in posizione, faccia pertanto attenzione a una chiusura sotto i 63,5 $, ultimo supporto prima della media a 200.
Attenzione inoltre ai volumi, che se dovessero ritornare a valori più nella norma, potrebbero portare a
una fase di trading range, la quale esporrebbe il titolo a un ulteriore storno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, guadagnare in mezzo ai canguri

Mercati, petrolio: ecco cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi

Azionario, rischio bolla per la “green transformation”

NEWSLETTER
Iscriviti
X