Guerra commerciale Usa-Cina, i tre possibili scenari delineati da Bloomberg

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 29 Maggio 2019 | 15:00

Di pari passo al recedere delle probabilità di una rapida soluzione dell’attuale disputa commerciale tra Usa e Cina, aumentano le analisi tese a misurare i possibili effetti negativi di questa guerra sui mercati. Tra queste per ora la più interessante, come fanno notare gli analisti di Wings Partners Sim, è quella recentemente formulata da due economisti di Bloomberg cha hanno delineato tre scenari.

Primo scenario

  • Situazione corrente, che ha impattato negativamente sul PIL di USA e Cina rispettivamente per 0,2% e 0,5%.

Secondo Scenario

  • Allargamento degli attuali dazi tariffari al 25% su tutto lo spettro del trade bilaterale Cina – USA con una ricaduta negativa rispettivamente su PIL di Cina, USA ed a livello globale dello 0,8%, 0,5% e 0,5%.

Terzo scenario

  • E infine guerra commerciale su tutto il trade bilaterale con dazi incrociati al 25% con in aggiunta una correzione sensibile degli indici azionari (nell’ordine del 10%) con ricadute sul PIL di Cina, USA e globale rispettivamente dello 0,9%, 0,7% e 0,6%; a livello globale l’impatto negativo sarebbe quantificabile in un conto di circa 600 mld di usd nel 2021 data ravvisata come quella di picco per l’effetto negativo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Parità di genere, quali reti italiane in prima linea

Unicredit pianifica il taglio di 10mila posti di lavoro

Passo avanti nell’inclusione dei bond cinesi negli indici obbligazionari tradizionali

NEWSLETTER
Iscriviti
X