Trimestrali, banche europee a tutta forza

A
A
A
di Cosimo Baccaro 27 Agosto 2009 | 14:00
Oggi le protagoniste delle trimestrali sono le banche francesi: Credit Agricole, Dexia e anche la belga Fortis hanno tutte ottenute dei risultati molto positivi dai loro conti di metà anno.

Oggi Milano è pronta a chiudere la sua sesta seduta consecutiva in rialzo. I segnali ci sono tutti. L’apertura è stata subito positiva, spinta sopra la pari dal buon andamento delle banche. A guidare il comparto è Mps, che in attesa di una semestrale buona in uscita nel pomeriggio guadagna più del 3%. Il settore bancario è molto positivo in tutta Europa, visto gli ottimi risultati che provengono dai conti dei grandi gruppi bancari. Nel pomeriggio è atteso anche il dato del Pil USA per il secondo trimestre dell’anno che ci darà un importante segnale sullo stato di salute dell’economia americana.

Sugli scudi oggi le banche transalpine, che con le loro ottime trimestrali spingono l’intero settore e i listini del Vecchio Continente.
Credit Agricole spunta un risultato sorprendente, più che raddoppiando gli utili. La prima banca retail francese ha fatto registrare nel secondo trimestre un utile netto di 201 milioni di euro, contro i 76 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Il gruppo francese pare non aver subito alcun contraccolpo dalla querelle con l’Antitrust italiano, e nonostante abbia iscritto in bilancio una minusvalenza di 206 milioni relativa alla propria quota in [s]Intesa Sanpaolo[/s] ha comunque realizzato un risultato positivo alla voce proventi da partecipazioni.

Bene ha fatto anche il gruppo bancario francese [s]Dexia[/s]. Gli utili netti nel secondo trimestre 2009 sono stati pari a 283 milioni di euro, in calo rispetto ai 532 milioni fatti segnare nello stesso periodo dell’anno scorso ma che comunque sono visti in maniera positiva dagli analisti, poichè si tratta del secondo trimestre consecutivo in utile per l’istituto che nello scorso autunno aveva rischiato di chiudere i battenti.
Anche l’istituto belga-olandese Fortis ha chiuso il primo semestre in utile. Infatti l’utile netto di periodo è stato di 886 milioni di euro. Nello stesso periodo dell’anno scorso l’utile era stato di 1638 milioni, ma anche in questo caso il risultato è visto in un ottica positiva in quanto l’istituto è dovuto ricorrere all’aiuto dello stato belga e all’accordo con Bnp Paribas per potersi salvare dal fallimento.

La situazione del sistema bancario francese pare migliorare decisamente, viste le ultime trimestrali che si vanno ad aggiungere alle già positive di Bnp e SocGen uscite nei giorni scorsi. E tutto il settore a livello europeo non può che beneficiarne. 

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche Börse (XETRA) 81,97 EUR 3,18%
American Express NYSE 33,14 USD 0,98%
Axa EURONEXT 16,02 EUR 0,16%
Azimut BORSA ITALIANA 7,98 EUR 0,06%
Banca Generali BORSA ITALIANA 6,83 EUR -1,09%
Bank of NY Mellon NYSE 28,82 USD -1,94%
Barclays LSE 363,00 GBp 0,14%
BlackRock NYSE 199,20 USD -1,56%
BNP EURONEXT 57,38 EUR -2,17%
BPM BORSA ITALIANA 5,60 EUR 14,70%
Citigroup Inc NYSE 4,63 USD -2,53%
Credit Agricole EURONEXT 12,60 EUR 1,41%
Credit Suisse Group SWISS MARKET EXCHANGE 54,45 CHF -1,45%
Deutsche Bank Deutsche Börse (XETRA) 48,90 EUR -0,79%
Dexia EURONEXT 6,65 EUR 2,28%
Fortis EURONEXT 3,21 EUR -2,43%
FT Inv. NYSE 93,46 USD -1,82%
Goldman Sachs NYSE 165,95 USD 0,61%
Henderson LSE 123,70 GBp 4,39%
HSBC Investments LSE 668,60 GBp -0,36%
ING EURONEXT 10,45 EUR 0,92%
IntesaSanpaolo BORSA ITALIANA 2,97 EUR 2,41%
Invesco NYSE 20,14 USD -1,90%
Janus Capital Group NYSE 13,11 USD -1,28%
Jp Morgan NYSE 43,30 USD -0,64%
Julius Baer SWISS MARKET EXCHANGE 53,50 CHF -1,74%
Legg Mason NYSE 28,92 USD 0,52%
Man Group LSE 272,30 GBp -2,75%
Mediobanca BORSA ITALIANA 9,75 EUR -1,07%
Mediolanum BORSA ITALIANA 4,34 EUR 0,17%
Morgan Stanley NYSE 29,53 USD -2,19%
Montepaschi Siena BORSA ITALIANA 1,52 EUR 0,53%
Natixis EURONEXT 3,21 EUR 38,80%
Nordea bank OMXNORDICEXCHANGE 73,90 SEK 0,41%
Raiffeisen wienerborse 36,61 EUR -2,76%
Schroders LSE 1097,00 GBp 2,72%
Skandia (Old Mutual) LSE 94,00 GBp 1,57%
State Street NYSE 53,47 USD -1,40%
Ubs SWISS MARKET EXCHANGE 18,43 CHF -0,97%
Unicredit BORSA ITALIANA 2,58 EUR 1,08%

Dati di chiusura del 27 agosto 2009, fonte Bluerating.com;

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X