Gibus, brand italiano dell’outdoor design di alta gamma, si quota in Borsa

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 6 Giugno 2019 | 12:30

Gibus, PMI Innovativa con sede a Saccolongo (Padova), ha annunciato di aver avviato il processo di ammissione delle proprie azioni ordinarie alle negoziazioni su AIM Italia, il sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana.

“PMI innovativa con oltre 45 brevetti registrati e 26 modelli di design, Gibus è sinonimo di lifestyle italiano che unisce le componenti di tecnologia e innovazione nel mondo dell’outdoor design – ha affermato Gianfranco Bellin, presidente e ad di Gibus – L’operazione di quotazione su AIM che abbiamo annunciato, permetterà ad un’ampia platea di investitori italiani ed esteri di sostenere e condividere l’ambizioso obiettivo di crescita a livello nazionale ed internazionale. Dal 1982 definiamo gli standard di qualità nel nostro settore portando l’eccellenza italiana nel mondo”.

Fondata nel 1982, Gibus è il brand italiano protagonista del settore Outdoor Design di alta gamma, presente in Italia e nei principali Paesi europei con una rete di oltre 330 Gibus Atelier. PMI Innovativa che investe costantemente in R&D, con oltre 45 brevetti registrati e 26 modelli di design. Le principali linee di attività, Lusso High Tech (Pergole Bioclimatiche) e Sostenibilità (ZIP Screen), si contraddistinguono per un elevato livello di design e tecnologia e rappresentano il principale driver di crescita della Società.

I dati di bilancio e il contesto in cui opera Gibus

Nel 2018 il Gruppo ha registrato ricavi pari a 34,0 milioni di euro, un EBITDA pari a 4,6 milioni (EBITDA margin 14%) e una Posizione Finanziaria Netta pari a 3 milioni. Gibus ha una quota di mercato consolidata in Italia e ha rafforzato la sua presenza all’estero (10,5 milioni di ricavi, pari al 31%) in particolare in Francia e area DACH.

Secondo Interconnection Consulting, il mercato europeo delle pergole bioclimatiche, stimato in 238 milioni nel 2018, ha registrato un CAGR 2015-2018 pari a +6,8% e si attesterà a 277 milioni nel 2021. Il mercato europeo della protezione solare è stimato in 2,8 Euro miliardi nel 2018 e raggiungerà un valore di 3,0 Euro miliardi nel 2020; la crescita è trainata da tutte le tipologie di prodotto, con tassi di crescita a doppia cifra per le ZIP Screen che si attesteranno a 574 Euro milioni nel 2020 (+11,9% CAGR 2017-2020).

In Italia, il 22 aprile 2018 è entrato in vigore il decreto che rende ufficialmente Attività Edilizia Libera l’installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di tende, pergole, coperture leggere di arredo; è possibile cioè installarle nella propria abitazione senza comunicazioni al comune (Cil, Cila, Scia) o permessi a costruire.

L’operazione di quotazione sul mercato AIM Italia, interamente in aumento di capitale e rivolta esclusivamente a investitori istituzionali e professionali italiani ed esteri, ha la finalità di accelerare il percorso di crescita organica e finanziare una strategia di crescita per linee esterne.

La comunicazione di pre-ammissione è stata presentata a Borsa Italiana S.p.A. in data 4 giugno, pertanto l’ammissione è prevista per il 18 giugno.

Nell’operazione di ammissione alle negoziazioni su AIM Italia Gibus è assistita da: IR Top Consulting (Advisor Finanziario), Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni (NomAd), Fidentiis Equities (Global Coordinator), Grimaldi Studio Legale (Advisor Legale), Rödl & Partner (Advisor Fiscale), BDO Italia (Società di revisione), Milano Notai.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Aim, Portobello: presto nuovi investimenti per crescere ulteriormente

Promotica debutta sul mercato Aim Italia

TrenDevice, esempio vincente di economia circolare. L’intervista all’ad Alessandro Palmisano

NEWSLETTER
Iscriviti
X