Timidi segnali di forza per il Fib

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 6 Giugno 2019 | 18:00

Segnale rialzista per il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza giugno 2019, che ha oltrepassato (ma solo nell’intraday) prima la trendline discendente a 20.255 punti che funge da limite superiore del canale ribassista all’nterno del quale si muovono i corsi dalla fine dello scorso mese di aprile e poi ha incrociato al rialzo a quota 20.310 la media mobile a 21 sedute. Per assistere quindi a una credibile e duratura inversione rialzista del derivato, entrambi questi ostacoli dovranno essere messi definitivamente alle spalle.

I prossimi target tecnici del Fib

Dal punto di vista operativo, alla suddetta condizione, i successivi target diventerebbero in prima battuta quota 20.750 e poi l’area 21.000/21.200. Per contro, l’eventuale cedimento di quota 20.000 innescherebbe una correzione del derivato verso 19.500 prima e in seguito verso il supporto a 19.190 punti.         G.R.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: Fib all’attacco del top di giugno. Dax in controtendenza

Mercati, il Fib prova a completare il movimento a V

Mercati: segnale ribassiste sul Dax, Fib ed Euro Stoxx in stand-by

NEWSLETTER
Iscriviti
X