Oro al top degli ultimi cinque anni

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 20 Giugno 2019 | 16:30

L’impennata dell’oro ha superato il livello di resistenza di 1350 dollari all’oncia, raggiungendo i 1383 dollari, segnando il livello massimo degli ultimi cinque anni. Dopo il rallentamento tra febbraio e maggio 2019, l’oro ha visto di recente un nuovo slancio vitale. Con l’inversione di rotta della politica della Federal Reserve – che ha indicato la probabilità di un taglio dei tassi per l’anno prossimo – i rendimenti dei Treasury sono diminuiti e il dollaro USA si è indebolito. “Questo è stato un vantaggio per i prezzi dell’oro” sottolinea Nitesh Shah, Direttore della Ricerca di  WisdomTree, che di seguito dettaglia il proprio outlook sullingotto.

Oro, le questioni geopolitiche sono state riconosciute dal mercato

Nell’ultimo mese ci sono stati pochi progressi visibili nella risoluzione della disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina e permangono dubbi sul fatto che i Presidenti di entrambi i paesi possano sbloccare la situazione di stallo quando si incontreranno al G20 di Osaka il 28/29 giugno. Il rischio di uno scontro militare in Medio Oriente è in aumento, poiché l’Iran sta per violare i termini del Piano d’azione congiunto globale (Joint Comprehensive Plan of Action – JCPOA). Gli attacchi alle petroliere (di cui è stata attribuita la responsabilità all’Iran) e l’abbattimento di ieri di un drone statunitense, rivendicato dalla Guardia rivoluzionaria iraniana, evidenziano chiaramente il potenziale di escalation militare. L’oro tende ad essere un porto sicuro in tempi di tensione geopolitica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: argento sempre vivo

Asset allocation: l’oro giusto al posto giusto

Mercati, ecco dov’è finito l’oro dell’Afghanistan

NEWSLETTER
Iscriviti
X