Ahmed (Lombard Odier IM): “Ci aspettiamo che l’easing della Fed inizi a luglio”

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 21 Giugno 2019 | 12:30

Di Salman Ahmed, chief investment strategist di Lombard Odier IM

Il presidente della Federal Reserve Jay Powell ha confermato il cambio di rotta che lui e i suoi colleghi stanno indicando da qualche settimana e con il FOMC ha deciso di abbandonare la sua posizione “paziente”.

L’enfasi politica si è spostata verso deboli pressioni inflazionistiche, fattori che lasciano la porta chiaramente e fermamente aperta ad un allentamento monetario. I dot plot hanno confermato l’atteggiamento più accomodante, anche se i dot mediani sono ancora molto al di sopra delle aspettative del mercato. Il presidente Powell ha ribadito che l’obiettivo chiave della Fed è quello di sostenere l’espansione economica degli Stati Uniti e ha anche evitato di rispondere a domande relative alle pressioni politiche del presidente Trump.

Ci aspettiamo che l’easing della Fed inizi a luglio, con riduzioni dei tassi di interesse più nette e veloci qualora i dati si deteriorassero al ritmo attuale. In linea con le nostre attese, le due principali banche centrali – Fed e Banca Centrale Europea – hanno nuovamente e saldamente intrapreso un percorso di easing. Sul fronte della BCE, infatti, il presidente Mario Draghi ha portato sul tavolo dei negoziati sia le riduzioni dei tassi di interesse che il quantitative easing (in linea con le nostre aspettative in contrapposizione con il consensus).

Riteniamo che i rendimenti a livello globale probabilmente subiranno una pressione al ribasso fino a quando non emergeranno pressioni inflazionistiche.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X