Ferragamo prossimo al test della resistenza statica di medio termine

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 26 Giugno 2019 | 16:00

Salvatore Ferragamo prosegue nel movimento di recupero iniziato nelle prime sedute di giugno dopo il minimo 18,30 euro. Una dinamica che ha spinto i corsi in prossimità della resistenza statica di medio periodo posta a quota 21,65, ostacolo a ridosso del quale il titolo potrebbe arrestare la corsa ed eventualmente accusare una correzione nel caso in cui non dovesse riuscire ad allungare ulteriormente il passo. Un’ipotesi quest’ultima che trova riscontro anche nella vicinanza dei principali indicatori e oscillatori tecnici alla zona di ipercomprato.

I prossimi target tecnici di Ferragamo

Dal punto di vista operativo, al rialzo (eventualmente dopo una fase laterale di consolidamento di breve termine) oltre la resistenza a 21,65 euro i prossimi obiettivi sono individuabili in prima battuta a quota 22,85 e successivamente a 23,55 euro, dove esattamente un anno fa era stato aperto un gap ribassista. Sotto 20,65 euro target invece a 20,20 prima e 19,90 poi.    G.R.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ferragamo oltre la trendline discendente di lungo termine. I prossimi target

Ferragamo torna a incrociare al rialzo la media mobili a 21 sedute

Ftse Mib, si moltiplicano i segnali ribassisti. Le azioni sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X