Madoff trascina in bancarotta anche i familiari

A
A
A
Avatar di Fabio Coco 28 Settembre 2009 | 12:30
Il trustee ha intenzione di spremere le tasche dei figli di Bernie, nonché del fratello e della nipote, per recuperare le risorse necessarie per risarcire le vittime della frode.

A pagare per la frode da 65 miliardi di dollari architettata da Bernanrd Madoff, dopo la moglie, potrebbe toccare anche ad altri parenti del broker. Ruth Madoff, infatti, dovrà pagare 44,8 milioni di dollari, quelli ricevuti dalla Bernard L. Madoff Investment Securities, la finanziaria di Madoff al centro della storica truffa, in quanto liquidità utilizzate per spese personali e non risorse che spettassero di diritto alla moglie dell’ex magnate, peraltro mai assunta nella società. Tali 45 milioni, quindi, saranno presto a disposizione del tribunale, per risarcire tutte le vittime dello schema Ponzi.

Oltre a Ruth Madoff, però, anche i due figli Mark e Andrew, il fratello Peter e la nipote Shiana potrebbero pagare per le oscure trame tessute da Bernie. Mentre questi passerà al fresco i prossimi 150 anni della sua vita tra presunti malesseri e dolori articolari, il curatore Irving Picard ha intenzione di recuperare i soldi per risarcire le vittime di Bernard anche dai suoi familiari più cari. Costoro, infatti, avrebbero anch’essi beneficiato dei soldi della truffa o tramite prestiti, o tramite trasferimenti vari da parte di Madoff.

Il Financial Times riporta come Mr. Picard abbia, infatti, affermato riguardo ai citati parenti: “Anche se non sono immischiati nel progetto criminale, staremo loro addosso finché sarà possibile e se questo li porterà alla bancarotta, che così sia”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Erano complici di Madoff: condannati cinque ex dipendenti del finanziere americano

Il trustee di Madoff contro UBS

Gossip, Madoff, ora tocca ai figli e al fratello

NEWSLETTER
Iscriviti
X