Fca-Renault, i mercati scommettono ancora sulla fusione

A
A
A
di Stefano Fossati 21 Agosto 2019 | 18:30

Le borse continuano a scommettere sulla fusione Fca-Renault. I colloqui fra i due gruppi non sono mai stati interrotti, nemmeno dopo che, a giugno, Fca aveva dichiarato l’interruzione della trattativa. Il titolo Fca ha guadagnato mercoledì oltre il 3% a Piazza Affari.

Secondo fonti di stampa, il nodo attualmente da sciogliere sarebbe la partecipazione incrociata fra Renault e Nissan: la casa francese controlla attualmente il 43% di quella nipponica, che a sua volta possiede il 15% di Renault senza diritto di voto. Nissan, nell’ambito dell’operazione con Fca, vorrebbe la quota di Renault ridotta attorno al 20-25%, mentre i francesi non vorebbero scendere sotto il 30-35%.

L’iniziale rigidità del Ceo di Nissan, Hiroko Saikawa, si sarebbe ammobidita dopo il drammatico dato sui profitti della casa nell’ultimo trimestre, calati del 95%. D’altra parte la vendita di parte della partecipazione in Nissan consentirebbe a Renault di conquistare il favore degli azionisti – a partire dallo Stato francese che detiene il 15% del capitale – nei confronti dell’operazione con Fca grazie alla distribuzione di un corposo dividendo, aprendo così la strada alla costituzione di quello che sarebbe il terzo maggiore gruppo mondiale dell’automotive.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X