Tenaris, nuovo contratto ad Abu Dhabi vale il 5% delle entrate 2020

A
A
A
di Stefano Fossati 23 Agosto 2019 | 10:30

Tenaris ha annunciato ieri che la Abu Oilbi National Oil Company (ADNOC) le ha assegnato un contratto a lungo termine per la fornitura di tubolari e servizi Rig Direct nei prossimi cinque anni, per un valore totale di 1,9 miliardi di dollari, con la possibilità di un’estensione per ulteriori due anni.

Per servire meglio ADNOC, Tenaris amplierà la sua presenza ad Abu Dhabi installando una struttura di threading premium e aggiornando il suo centro di assistenza Rig Direct.

Il titolo Tenaris guadagna circa lo 0,7% in apertura venerdì a Piazza Affari.

Secondo gli analisti di Banca Imi, il valore nuovo contratto dovrebbe valere il 4,5-5% delle entrate previste per il 2020. Tenaris e ADNOC hanno una relazione di lunga data, che si protrae da oltre 25 anni e la dirigenza di Tenaris aveva già delineato prospettive positive per le vendite del gruppo in Medio Oriente nel corso della teleconferenza sui risultati del primo semestre 2019.

Banca Imi conferma la posizione positiva sul titolo (target price a 13,3 euro) in quanto prevede che l’attuale trimestre vedrà il livello minimo per la redditività di Tenaris con un possibile recupero dall’ultimo trimestre dell’anno in poi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X