Peugeot corre dopo acquisto Opel-Vauxhall

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 6 Marzo 2017 | 09:46

PEUGEOT SUI MASSIMI A 12 MESI – Peugeot in rialzo del 4% sul listino di Parigi appena sotto i 20 euro, sui massimi degli ultimi 12 mesi, dopo che il gruppo ha ufficializzato l’acquisto, per 1,3 miliardi di euro, delle attività europee di General Motors, rappresentate dai marchi Opel e Vauxhall. Il gruppo francese ha anche rilevato le operazioni finanziarie di Gm Europe per 900 milioni di euro, grazie a un accordo con Bnp Paribas, per un investimento totale di 2,2 miliardi di euro.

CONFERMATI ACCORDI SINDACALI E INVESTIMENTI – Per tranquillizzare la politica europea, Peugeot ha promesso di non toccare gli accordi sindacali in essere in Opel e validi fino al 2018 e ha confermato i progetti d’investimento fino al 2020 per gli impianti di Ruesselsheim, Eisanach e Kaiserslautern.

VAUXHALL OPPORTUNITA’ IN CASO DI HARD BREXIT – Il Ceo di Peugeot, Carlos Tavares, ha anche spiegato che gli impianti di Vauxhall a Ellesmere Port e a Luton potranno rappresentare “un rischio e un’opportunità” nel caso di una “hard Brexit” visto che avere attività manifatturiere in Gran Bretagna eviterà che scattino tariffe protezionistiche e che comunque il marchio britannico rappresenta “un’opportunità potenziale di esportazione” per Peugeot, visto che finora General Motors non aveva mai spinto le vendite all’estero.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, da Bnp Paribas nuovi Turbo Unlimited sul settore turismo

Certificati, da Bnp Paribas nuovi Turbo Unlimited sul settore minerario

Certificati, da Bnp Paribas 17 nuovi Bonus Cap su azioni

NEWSLETTER
Iscriviti
X