Ftse Mib: l’analisi delle opzioni conferma il sentiment rialzista

A
A
A
di Eugenio Sartorelli 13 Settembre 2019 | 09:15

“L’analisi legata al mercato delle opzioni serve soprattutto per comprendere meglio cosa pensano i “grossi” operatori in opzioni sui sottostanti per i prossimi giorni e per individuare potenziali livelli di Supporto e Resistenza considerati di rilievo dagli opzionisti sull’indice Ftse Mib“.

Il risultato che si ottiene è basato principalmente su dei calcoli che interpretano la dinamica dei dati dell’Open Interest per i vari Strike delle Opzioni sulle scadenze più vicine. Questo calcolo ha valenza soprattutto per i prossimi giorni (circa 1 settimana), poiché le dinamiche di questi livelli non cambiano rapidamente a meno di forti ed inaspettati movimenti del sottostante.

I calcoli sono stati effettuati con i dati di chiusura di giovedì 12 settembre con Ftse Mib che ha chiuso a 22083 punti, (vedi freccia in figura).

Le distanze fra gli strike sono di 500 punti (vi sono anche quelli di 250 sulla scadenza più vicina, ma non li uso visto le minori contrattazioni).

Livelli di indifferenza: tra 20000 (alzabile a 20500) e 22500 (alzabile a 23000).

Particolari variazioni come Strike rispetto alla precedente rilevazione:

  • Put: sostanziale equilibrio;
  • Call: aumento su strike 22500, diminuzione su strike 21000 e 21500.

Rapporto Put/Call del grafico: 1,33 – in calo rispetto all’ultima rilevazione e sopra alla media.

L’interpretazione generale è che i Supporti possiamo porli a 20500, ma si stanno alzando. Le Resistenze sono a 22500, ma potrebbero alzarsi a 23000.

Il Sentiment è nel complesso leggermente Rialzista ed in leggero miglioramento rispetto alla precedente rilevazione.

L’articolo è a cura di Eugenio Sartorelli (vice presidente Siat e strategist di Investimentivincenti.it), che il 29 e 30 settembre terrà un corso dal titolo Analisi e Trading con i Cicli a Desenzano del Garda (Bs) presso Casa Editrice Borsari – Via Rambotti 11 con Paola Migliorino (socio Siat).

Nel dettaglio il programma del corso prevede:

  • un giorno sulla teoria e sulle tecniche Cicliche;
  • un giorno a mercati aperti con messa in pratica della teoria + approfondimenti del software Cycles Navigator – (farà anche una lezione lunedì pomeriggio un Elliottiano di grande livello: Marco Tasca).

Per ulteriori informazioni clicca qui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, per Netflix cresce la competizione

Investimenti, obbligazioni: cosa fare se il libro delle regole viene stracciato

Mercati, bond: tanta carta sul fuoco. Le nuove emissioni sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X