Il petrolio si raffredda. I target e gli Etc a Piazza Affari

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 19 Settembre 2019 | 16:00

Il petrolio (sia Wti che Brent) continua a raffeddarsi dopo la fiammata dello scorso 16 settembre innescata dagli attacchi con i droni a due maxi raffinerie saudite rivendicati dai ribelli yemeniti. Un attentato che, certo, ha allarmano il mercato mondiale del greggio e aumentano le tensioni nel Golfo tra Teheran da un lato e Arabia Saudita e Usa dall’altro. Ma le speculazioni sono (in parte) già rientrate dopo che apertura da parte degli Stati Uniti all’utilizzo delle riserve strategiche e il fatto che tutti i principali produttori di greggio hanno rassicurato che ci siano sufficienti stock per far fronte all’emergenza senza distorsioni clamorose del mercato. Inoltre, Riad potrebbe presto riparare gli impianti danneggiati.

Il quadro tecnico del petrolio Wti…

Dal punto di vista operativo petrolio Wti ha chiuso il gap rialzista aperto il 13 settembre tornando a ridosso del supporto statico posto a 58 dollari per barile e, nelle prossime sedute potrebbe scivolare ulteriormente prima verso quota 56,20 (dove ora coincidono le medie mobili a 21 e 50 sedute) e poi in zona 54, dove passa il supporto dinamico ascendente di breve-medio periodo. Oltre la soglia dei 60 dollari target invece in area 62/63.

… e quello del petrolio Brent

Il petrolio Brent si sta rapidamente avvicinando al test delle medie mobili a 50 e 21 giorni, rispettivamente al momento passanti per 62,10 e 61,49 dollari per barile, supporti che se saranno violati potrebbero innescare una discesa ulteriore dei corsi verso quota 60 prima e 58,15 poi. Oltre la resistenza a 65 dollari obiettivi invece a 67,50 prima e in area 70 poi.

Gli Etc a Piazza Affari sul petrolio

A Piazza Affari sul brent sono disponibili i seguenti Etc: Etfs Brent Crude, Boost Brent Oil Etc, Boost Brent Oil 3x Leverage Daily Etp, Etfs Brent 1mth Oil Securities e al ribasso Etfs 1x Daily Short Brent Crude.

Al rialzo sul petrolio Wti sono disponibili i seguenti Etc: Etfs Wti Crude Oil, Boost Wti Oil Etc, Sg Etc Wti Oil Collateralized, Etfs Eur Daily Hedged Wti Crude Oil, Etfs Wti 2mth Oil Securities, Boost Wti Oil 2x Leverage Daily Etp, Etfs 2x Daily Long Wti Crude Oil, Boost Wti Oil 3x Leverage Daily, Sg Etc Wti Oil +3x Daily Lev Collateral e Etfs 3x Daily Long Wti Crude Oil.

Al ribasso sul Wti ci sono invece: Boost Wti Oil 1x Short Daily Etp, Etfs 1x Daily Short Petroleum, Etfs 1x Daily Short Wti Crude Oil, Sg Etc Wti Oil -1x Daily Sht Collateral, Boost Wti Oil 2x Short Daily Etp, Boost Wti Oil 3x Short Daily, Etfs 3x Daily Short Wti Crude Oil e Sg Etc Wti Oil -3x Daily Sht Collateral.        G.R.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Petrolio Brent al test della trendline discendente di medio termine

Petrolio Brent, prossima fermata a 60 dollari

Petrolio, ripartono i negoziati dell’OPEC+. La view di Equita

NEWSLETTER
Iscriviti
X