Banco Bpm si lascia alle spalle la resistenza di medio-lungo termine

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 14 Ottobre 2019 | 16:00

Banco Bpm ha oltrepassato a quota 2 euro la trendline discedente che dallo scorso dicembre bloccava i tentativi di rialzo del titolo. Un movimento che, complice l’incremento dei volumi giornalieri e il fatto che gli indicatori tecnici non son o ancora in territorio di ipercomprato, favorisce il proseguimento del canale rialzista intrapreso dai corsi a partire da metà agosto.

I prossimi obiettivi tecnici di Banco Bpm

In quest’ottica, dal punto di vista operativo, i prossimi target del titolo sono individuabili in prima battuta in area 2,145/2,165 e in seguito, eventualmente dopo una salutare fase laterale di consolidamento di breve peirodo, in zona 2,20/2,30 euro. Attenzione però: è cruciale posizionare uno stop loss sul supporto statico (ex resistenza) a quota 1,95 al di sotto del quale si profilerebbe una nuova discesa dei corsi.    G.R.

Il trend di medio termine di Banco Bpm a Piazza Affari

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Atlantia a Tamburi

Mercati: Fib pronto ad aggiornare il top. Dax ed Euro Stoxx future in rincorsa

Sartorelli (Siat): “Sul Ftse Mib le opzioni evidenziano un sentiment rialzista e stabile”

NEWSLETTER
Iscriviti
X