Bertrand (Lse – Borsa Italiana): “Formazione d’eccellenza al Tol Expo”

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 21 Ottobre 2019 | 14:00

“Dopo un primo semestre di quest’anno caratterizzato da una volatilità mediamente bassa, gli operatori (sia retail che istituzionali) hanno ripreso a tradare”. Ad affermarlo è Nicolas Bertrand, Head of Derivatives and Commodities Markets del London Stock Exchange Group, che spiega: “Quattro i mercati e segmenti con una importante presenza di trader online: le opzioni MIBO weekly (+37% da gennaio a settembre con una quota del retail di circa il 15% sul totale tradato), il Trading After Hours, l’AIM Italia, dove si è registrato il maggior numero di ammissioni, 27 da inizio anno, e l’ETFplus, il mercato di Borsa Italiana dedicato a ETF, ETC ed ETN, che nel terzo trimestre 2019 ha fatto segnare un AUM record di 81,14 miliardi di euro con un aumento del 16,71% rispetto a settembre 2018 e dove stati inoltre raccolti 3,42 miliardi di euro, per un totale di 6,26 miliardi di raccolta complessiva da inizio anno”.

Per quanto poi il mercato Idem, il mercato dei derivati di Borsa Italiana, nel sui complesso “Fib e Minifib si confermano resilienti – fa notare Bertrand – con in particolare quest’ultimo prodotto che registra circa il 50% degli scambi. Inoltre vantiamo otto nuovi clienti diretti in più”.

Gli investitori e trader esteri a Piazza Affari? “Sul mercato azionario e dei derivati circa il 50% dei volumi sono generati da clienti provengono da soggetti che hanno sede al di fuori dell’Italia” sostiene Bertrand.

La stretta dell’Esma sui prodotti non quotati su mercati regolamentati ha avuto effetti benefici sugli scambi a Piazza Affari? “In linea teorica si, tuttavia – avverte Bertrand – è difficile rispondere dando dei dati puntuali perchè dipende dal momento di mercato in cui ci trova, dalla volatilità dello stesso e da tanti altri fattori che ne influenzano le dinamiche”.

Il futuro

State studiando qualche nuovo prodotto su delle strategie o asset class finora non coperte? “Stiamo guardando a diverse opportunità e speriamo di poter lanciare qualcosa di nuovo l’anno prossimo” afferma Bertrand.

Il prossimo Tol Expo

“La diciassettesima edizione del Tol Expo, in programma il prossimo 23 e 24 ottobre nella sede di Borsa Italiana a Milano a Palazzo Mezzanotte – fa notare Bertrand – si caratterizza per la presenza di speaker di importanza internazionale come Carlo Cottarelli, direttore scientifico dell’Osservatorio sui conti, Tony Saliba, l’unico trader di opzioni ad essere menzionato nel “Market Wizards” il libro di Jack Schwager che presenta i migliori trader professionisti del mondo e Gareth Ryan, fondatore e managing director di IUR Capital che elabora di strategie di investimento per investitori istituzionali con strumenti cosidetti “alternative” come future e opzioni. Nel complesso, nella due giorni, avremo oltre 100 seminari, tra cui alcuni anche disponibili in streaming”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borsa Italiana: al via l’Italian Equity Week

DWS Group, tonfo a Francoforte. Indagini USA su investimenti ESG

Borsa Italiana: i rumor sul nuovo amministratore delegato

NEWSLETTER
Iscriviti
X