Portafogli Italia, la performance del “10 dogs” torna a superare il +40%

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 16 Ottobre 2019 | 12:00

L’indice Ftse Mib aggiorna i massimi da inizio anno. Una dinamica che si è riflessa anche sulle performance dei nostri Portafogli Italia 2019, costruiti con le metodologie di Michael O’Higgins (che includono invece i dividendi). Con risultati che si spingono di nuovo oltre la soglia del +40% dalla prima seduta del 2019. Nel dettaglio, da inizio anno, ora il paniere dei “10 dogs” segna un rialzo del +40,88%, quello dei “5 dogs” +36,61%, mentre l’ultimo, il Portafoglio PPP (costituito da un solo titolo, che quest’anno è Unipolsai) segna ora un +30,72%. Tutti e tre nello stesso periodo di riferimento battono quindi il benchmark, cioè il Ftse Mib, “fermo” al +22,04 per cento.

La tabella qui sopra con i dati aggiornati alle ore 12.00 del 16 ottobre 2019, riporta date e importi dei dividendi (mentre la prima colonna indica quale era stata la cedola lo scorso anno). Mediobanca staccherà il dividendo a novembre.

I dieci titoli del Portafoglio Italia 2019 – in ordine crescente di prezzo – sono: Intesa Sanpaolo, Unipolsai Unipol, Snam, Poste Italiane, Mediobanca, AzimutEni, Generali e Banca Generali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Gli indici azionari attendono nuova liquidità dalle Banche Centrali

Azionario: torna l’avversione al rischio, ma il mercato riprenderà la corsa

Crescita economica positiva nella seconda metà dell’anno, ma resta il rischio volatilità

NEWSLETTER
Iscriviti
X