Svizzera: è record per il commercio estero

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 18 Ottobre 2019 | 13:30

Il commercio estero svizzero ha raggiunto livelli record nel terzo trimestre, grazie soprattutto al buon andamento del settore chimico-farmaceutico. Rispetto ai mesi da aprile a giugno, come riportato dal sito web della Rsi, le esportazioni sono aumentate dello 0,9% a 58,7 miliardi, mentre le importazioni sono salite dell’1,8% a 52,8. L’Amministrazione federale delle dogane informa giovedì che entrambi i dati sono da primato.

Per quanto riguarda l’export, risulta in crescita anche il ramo carta e prodotti delle arti grafiche, mentre quasi tutti gli altri sono in calo. Il comparto dell’orologeria nonostante la progressione del 10% su base annua registrata in settembre, ristagna (+0,2), confermando il rallentamento osservato da fine 2018. In una spirale negativa si trovano il settore delle macchine e dell’elettronica, come pure quello dei metalli.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, l’insostenibile peso delle pressioni commerciali

Commodity: è la Svizzera la capitale mondiale del commercio

Negozi monomarca, cambiare per sopravvivere

NEWSLETTER
Iscriviti
X