Forex, l’Euro/Dollaro supera un’importante resistenza statica

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 18 Ottobre 2019 | 16:00

L’euro conferma l’inversione rialzista nel cambio contro dollaro Usa. L’Eur/Usd è infatti tornato a oltrepassare la resistenza statica di breve/medio termine posta in area 1,1100 e punta ora al test dell’analogo ostacolo a quota 1,1150. Certo, ora gli indicatori sono entrati in territorio di ipercomprato e, almen oin ottica di brevissimo periodo non si esclude una fase laterale di consolidamento o delle piccole prese di beneficio. Tuttavia, in ottica temporale più ampia, è tecnicamente probabile un ulteriore allungo dei corsi all’interno del canale ascendente iniziato nella prima settimana di ottobre.

I prossimi target tecnici dell’Euro/Dollaro

Oltre la reeistenza a 1,150 i prossimi obiettivi tecnici del cambio sono individuabili prima a 1,120, poi in zona  1,1230/1,1250 e ancora a ridosso di 1,280. Per contro, l’eventuale ritorno al di sotto di quota 1,110 innescherebbe una nuova correzione con obiettivi a 1,1050 e poi in area 1,100.   G.R.

Il trend dell’Eur/Usd nel medio termine

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 in cerca di un supporto di breve termine

Investimenti, obbligazioni: quando i minimi diventano un’opportunità

Mercati, Ftse Mib: il dubbio è una falsa rottura del trend laterale

NEWSLETTER
Iscriviti
X