Telecom, i Benetton fuori dal patto

A
A
A
di Redazione 28 Ottobre 2009 | 16:50
Sul settimanale SOLDI in edicola domani un’inchiesta dedicata al patto Telco e al futuro di Telecom Italia.

Alla fine solo Sintonia, la società che fa capo alla famiglia Benetton, ha deciso di non rinnovare il patto Telco, la finanziaria che controlla il 24,5% del capitale di Telecom Italia. La holding dei Benetton che detiene l’8,4% di Telco, attiva così il meccanismo della scissione, trovandosi in mano il 2% circa di Telecom oltre a farsi carico del debito pro-quota pari a 300 milioni.

Rimangono nel patto gli altri azionisti di Telco: Telefonica con il 42,3%, Generali con il 28%, Mediobanca e Intesa Sanpaolo con quote del 10,6%.

Sintonia non ha commentato. La holding della famiglia Benetton ha chiuso il 2008 con una perdita di 46 milioni: sul rosso ha pesato proprio la svalutazione della quota in Telco per 117 milioni.

Sul settimanale SOLDI in edicola domani uno speciale dedicato proprio a Telecom Italia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Monitoraggio contanti, al via da settembre

Generazione Z alla prova del risparmio

Lo sapete perché i taccagni guardano i film porno all’indietro?

NEWSLETTER
Iscriviti
X