Ubi Banca in rosso dopo giudizio Goldman Sachs e voci aumento

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi7 marzo 2017 | 10:51

PESANO VOCI E GOLDMAN SACHS – Ubi Banca in rosso del 2,5% a 3,176 euro per azione stamane a Piazza Affari, quando sono passati di mano circa 7 milioni di pezzi. A pesare sul titolo sono le anticipazioni del probabile lancio, a giugno, di un aumento da 400 milioni di euro come pure la decisione di Goldman Sachs di ridurre il prezzo obiettivo del titolo da 3,6 a 3,4 euro, pur confermando la raccomandazione “neutral”, a seguito del taglio delle stime sugli utili per azione del 2017 del 63%, su quelli del 2018 del 24% e quelli del 2019 del 18%.

DOMANI CDA CONVOCHERA’ ASSEMBLEA – Secondo  voci di stampa l’assemblea chiamata a varare l’aumento di capitale dovrebbe essere ufficialmente convocata domani dal Cda e la data in cui potrebbe tenersi sarebbe il 7 aprile, in concomitanza con la  riunione dell’assemblea ordinaria che approverà il bilancio 2016 del gruppo. A curare la ricapitalizzazione sarebbero Credit Suisse e Morgan Stanley come joint global coordinator e joint bookrunner.

INCORPORAZIONE GOOD BANK ENTRO FINE ANNO – I mezzi freschi così raccolti serviranno all’istituto guidato da Victor Massiah per un rafforzamento patrimoniale necessario a  mantenere i requisiti ai livelli attuali dopo l’acquisizionedelle tre “good bank” (Banca Marche, Banca Etruria e CariChieti), la cui incorporazione in Ubi Banca dovrebbe essere finalizzata tra ottobre e dicembre prossimi, contestualmente alla migrazione dei sistemi informativi dei tre istituti acquisiti nella piattaforma unica della capogruppo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram, 50 anni e non sentirli

Il Giubileo straordinario di Fideuram visto dal veterano

Manovra, la pressione fiscale non scende

Salasso da 4 mld su banche e polizze

Manovra, stangata su banche e assicurazioni

Banche, si avvicina il novembre nero

Intrigo di ordini di bonifici, sospesa consulente

Banca Generali e Candy Crush per le ricette di innovazione

Fideuram: 50 anni da numero 1

Ecco come lo spread strozza le banche (e i risparmi)

Generali lungo il canale

Banche italiane a caccia di soldi

Governo a muso duro con le banche

Ubi Banca cambia volto

Il “buy” del consulente – 01/10/18, da Alkemy a Cnh Industrial

Doris: la consulenza va pagata

Le banche possono affondare il populismo

C’è Tavano per il banking italiano di Hsbc

Banche, il wealth management le fa ricche

Fineco, sempre calda la raccolta estiva

Banche italiane, Fitch storce il naso

Fineco alla prova dei risparmiatori

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Poste si unisce al ponte della solidarietà

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Presunte strane proposte commerciali, ex Fideuram viene sospeso

Deutsche Bank, tira aria di fusione

La robo advisory che punta alle news

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

Ti può anche interessare

Mirror trading nel mirino di Consob

Con delibera 20331 pubblicata sul proprio sito istituzionale, Consob ha informato il pubblico dell ...

Fondi obbligazionari, tre lustri di delusioni

Costi esagerati rapportati ai rendimenti. Uno studio di Morningstar, condotto su 25 categorie del r ...

Blockchain a buon mercato

Questa tecnologia è ancora contenuta a livello di prezzo ...