Poste Italiane al test del supporto statico di breve termine

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 11 Novembre 2019 | 17:00

Dalla fine dell’ottobre dello scorso anno Poste Italiane appare graficamente inserito in un canale ascendente. Un movimento che ha di recente spinto il titolo a segnare il nuovo massimo storico a 11,265 euro. Dopodichè i corsi hanno accusato delle prese di beneficio (molto contenute) che ha riportato i corsi a testare in zona 10,70 euro il supporto statico di breve favorendo però un allontamento dalla zona di ipercomprato tecnico dei principali indicatori e gettando le basi per un nuovo allungo.

I prossimi obiettivi di Poste Italiane

Al rialzo i prossimi target del titolo sono individuabili prima in area 11,15/11,265 e in seguito oltre la soglia dei 12 euro. Attenzione però: è molto importante posizionare per l’operatività di breve periodo uno stop loss a 10,70 euro.      G.R.

Il trend di Poste Italiane nel medio periodo a Piazza Affari

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, il petrolio torna a infiammarsi. Tutti gli Etc a Piazza Affari

Mercati, il Ftse Mib torna a correre mostrando però il fiatone

Mercati: Fib all’attacco del top di giugno. Dax in controtendenza

NEWSLETTER
Iscriviti
X