Usa-Cina, accordo in vista

A
A
A
di Stefano Fossati 15 Novembre 2019 | 15:00

A cura di Wings Partners Sim

Dalla Casa Bianca il consigliere economico Larry Kudlow ha annunciato che i termini della fase uno dell’accordo commerciale con la Cina sono in via definizione, ai dettagli finali prima della chiusura e le parti a stretto contatto. Kudlow ha confermato che non è “ancora fatta” ma ci sono contatti giornalieri in video conferenze per definire gli ultimi dettagli, come le tempistiche degli acquisti di prodotti americani (come maiali e semi di soia), che dovrebbero essere nei termini di almeno $50 miliardi all’anno, al fine di ridurre il deficit commerciale dell’economia americana. In parte questi acquisti sono già stati avviati un mese fa, quando era divenuta chiara l’intenzione di Washington di siglare un’intesa parziale, mettendo temporaneamente in disparte i temi più complicati. Non è ancora stato invece deciso dal Presidente se imporre subito o rinviare i dazi sulle automobili importate dall’Unione Europea, con considerazioni ancora in corso.

La reazione dei mercati europei e asiatici è comunque stata nel complesso positiva nell’avvio di seduta odierno (+0,4% e +0,6% rispettivamente), con lo Stoxx Europe 600 che torna a recuperare
terreno dopo i ribassi di metà settimana, benché in una situazione nettamente diversa rispetto all’azionario statunitense. Infatti, l’equity del Vecchio Continente continua ad avere una performance nettamente peggiore, con le principali motivazioni da ricercarsi nei fondamentali dell’economia.

Pubblicati intanto ieri i dati sull’indice dei prezzi alla produzione statunitense, che riportano un avanzamento a ottobre dell’1,1% annuo, più alto rispetto allo 0,9% atteso, il che riduce gli spazi per nuovi tagli dei tassi da parte della Federal Reserve. Gli ultimi dati macroeconomici puntano infatti verso una nuova ripresa dell’inflazione che imporrà un approccio attendista alla banca centrale, il che dovrebbe andare a vantaggio della valutazione del dollaro, che ora si porta nella zona mediana della fascia di oscillazione (1,088/$1.118) contro la moneta unica, in area 1,10 questa mattina.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X