L’Italian Equity Roadshow di Borsa Italiana fa tappa a New York: gli Usa al primo posto tra gli investitori internazionali

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 19 Novembre 2019 | 18:30

Al via oggi l’Italian Equity Roadshow di Borsa Italiana a New York, che prevede due giorni di incontri tra le società quotate e la comunità finanziaria, martedì 19 e mercoledì 20 novembre.

Quindici aziende quotate incontrano gli investitori istituzionali in meeting riservati, dove illustrano i risultati raggiunti e gli obiettivi futuri. Le società partecipanti hanno una capitalizzazione complessiva pari a 43 miliardi di Euro e rappresentano 6 settori del listino: basic materials, consumer goods, settore finanziario, consumer services, healthcare e industrial.

Le aziende che Borsa Italiana accompagna a New York sono Amplifon, Anima Holding, Azimut Holding, Banca Generali, Brembo, Campari, Cattolica Assicurazioni, Coima Res, Credito Emiliano, DoValue, Finecobank, Ima, Interpump Group, Marr, Sol.

Sono 54 gli investitori locali presenti in rappresentanza di 41 case di investimento, che prenderanno parte ai 135 incontri organizzati con le società. Gli investitori americani si confermano al primo posto tra gli investitori internazionali con oltre il 40% dell’ammontare detenuto dagli investitori istituzionali nei titoli del Ftse Mib.

L’Italian Equity Roadshow a New York è organizzato in collaborazione con Banca Imi e Intermonte.

“L’Italian Equity Roadshow di Borsa Italiana rappresenta un’importante occasione per promuovere le società quotate sul mercato azionario italiano presso la comunità finanziaria internazionale. La tappa in Nord America, in particolare, è un appuntamento fondamentale di incontro tra le società e gli investitori americani, che continuano ad investire in modo significativo nel nostro listino. L’Italian Equity Roadshow testimonia inoltre l’impegno di Borsa Italiana nella valorizzazione delle migliori imprese italiane nel mondo e il forte interesse internazionale per le eccellenze imprenditoriali del nostro Paese”, commenta Barbara Lunghi, Head of Primary Markets di Borsa Italiana.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Grosset (Spectrum): “Borsa Italiana a Euronext? Una grande possibilità di sostegno alle imprese”

Borsa Italiana, lo Star… superstar del 2020. L’Aim regge l’impatto del Covid

V-Finance partner del programma Sustainable Finance di Borsa Italiana

NEWSLETTER
Iscriviti
X