Il Ftse Mib disegna un inverted hammer

A
A
A
Avatar di Pietro Di Lorenzo 25 Novembre 2019 | 08:15

Il FtseMib ha disegnato una candela inverted hammer che segue alla correzione dai massimi annuali toccati il 12 novembre a 23, interrompendo la serie di sei settimane positive consecutive.
L’impressione è che la contrazione della volatilità nelle ultime sedute è dovuta al fatto che alcuni operatori stiano già tirando “i remi in barca” e non vogliono prendersi troppi rischi soprattutto alla luce del rallentamento della trattativa sui dazi fra Usa e Cina a causa delle proteste ad un Hong Kong.

Il mercato nell’ultima settimana di novembre sarà chiamato a consolidare quanto buono fatto a Novembre (+2.49%) e soprattutto  nei primi 11 mesi dell’anno (+26.94%). Ci  aspetta una ottava particolare in quanto Wall Street rimarrà chiusa giovedì 28 per la festa del Thanksgiving Day! Il 29 novembre in occasione del “Black Friday” anticipa la chiusura alle ore 13:00 – le 19:00 in Italia
Operativamente siamo tornati liquidi dopo la chiusura in stop su Diasorin e per ora rimaniamo flat in attesa che si aprano interessanti opportunità in termini di rischio rendimento

Tra i titoli interessanti in ottica di breve termine segnaliamo:

Ci attendiamo volatilità su Enel in attesa del Capital Market Day in programma martedì. I prezzi consolidano da 6 settimane all’interno di uno stretto trading range sviluppato fra area 6.7 e 7 euro. La fuoriuscita dei prezzi da questo box, innescherà un violento movimento direzionale.

Amplifon testa per la terza seduta consecutiva la resistenza in area 25.3 euro. Il superamento di questo livello, potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

Nexi prosegue la corsa riportandosi a contatto con i massimi assoluti in area 10.08 euro. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista.

Juventus FC ha disegnato un Engulfing Bearish che si riporta verso il bordo inferiore del rettangolo 1.39 -1.46. La fuoriuscita dei prezzi da questo box innescherà un violento movimento direzionale.

Technogym torna sui livelli da cui partì il sell off di fine ottobre, disegnando una sorta di testa e spalle rovesciato. Il completamento del pattern (con il breakout di area 10.7 euro) fornirà un significativo segnale Long.

A cura di www.sostrader.it

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fib, seduta in stretto trading range

Poste Italiane prossimo al test di un importante livello di supporto

ITForum Online Week, top trader italiani: alle 16.30 l’intervista a Eugenio Sartorelli

NEWSLETTER
Iscriviti
X