Nuovo nome per il fondo azionario europeo di Bmo Global AM

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 26 Novembre 2019 | 14:15

Bmo Global Asset Management ridenomina il suo Bmo European Equity Fund per meglio riflettere l’attenzione alla sostenibilità che caratterizza la strategia. Il nuovo nome del comparto è Bmo Sustainable Opportunities European Equity Fund e si inserisce nello sviluppo continuativo da parte della società di strategie innovative e sostenibili per gli investitori.

A oggi il fondo incorpora già molteplici aspetti legati alla sostenibilità, come confermato dalle valutazioni di terzi. Verranno tuttavia apportate delle modifiche marginali alla politica di investimento del fondo per meglio allinearla al nuovo focus sulla sostenibilità. Il gestore investirà solamente in aziende che diano un contributo positivo alla società e all’ambiente e utilizzerà la propria influenza in qualità di investitore per incoraggiare una gestione ottimale delle problematiche legate a temi ambientali, sociali e di buon governo aziendale (Esg) all’interno delle società presenti in portafoglio attraverso l’attività di engagement e di voto.

Il fondo mira a investire attivamente in aziende europee che possano beneficiare o contribuire significativamente allo sviluppo sostenibile, utilizzando gli Obiettivi fissati dalle Nazioni Unite (i Sustainable Development Goals, o Sdg) come cornice di riferimento per valutarne il contributo positivo alla società e all’ambiente.

“La corsa verso un futuro sostenibile sta rivoluzionando lo status quo e obbligando le società a ripensare il proprio modello di business nella sua interezza. Questo crea significative opportunità di investimento, tanto nei leader della sostenibilità quanto nelle società nate da questa rivoluzione. Le aziende europee sono in prima linea nel rispondere a queste sfide”, commenta Sacha El Khoury, Gestore del Bmo Sustainable Opportunities European Equity Fund.

“L’integrazione dei fattori Esg – aggiune El Khoury – è alla base del processo di ricerca di Bmo, ma vogliamo fare un passo ulteriore in questa direzione dato che osserviamo come alcune tra le migliori società in Europa stiano fronteggiando a viso aperto le sfide legate alla sostenibilità, garantendo un futuro al proprio modello di business e creando al tempo stesso una posizione dominante in mercati in crescita. Queste aziende, grazie a dei solidi vantaggi competitivi, riescono a essere più resilienti nel corso dei cicli e sono le società che vogliamo avere nel nostro portafoglio nel lungo periodo poiché siamo convinti che saranno in grado di generare valore per gli azionisti e quindi per i nostri clienti”.

Tra gli altri cambiamenti, l’indice di riferimento del fondo passerà dal Ftse AW Developed Europe NR all’Msci Europe NR.

Bmo Global Asset Management vanta una lunga storia negli investimenti responsabili, avendo lanciato il primo fondo con un filtro etico in Europa e con oltre 35 anni di esperienza nello sviluppo di strategie di investimento sostenibile per i clienti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bmo: opportunità di ingresso in alcuni settori

Brexit, e se fosse un “cavallo di Troia” per l’Ue? L’analisi di Bmo

Transizione energetica, la partita si gioca in Asia

NEWSLETTER
Iscriviti
X