Criptovalute e patrimoni digitali, la banca svizzera Seba si apre alla clientela internazionale

A
A
A
di Stefano Fossati 12 Dicembre 2019 | 13:30

A oltre dieci anni dall’invenzione del Bitcoin, si registra ancora un enorme divario che vede da un lato le banche tradizionali e, dall’altro, la finanza decentralizzata. Seba Bank, banca integrata incentrata sui patrimoni digitali, si pone come mediatore tra queste due realtà, proponendo una gamma completa di servizi sia nella finanza digitale che in quella tradizionale. Ad agosto, l’istituto ha ricevuto la licenza dall’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari Finma, una prima assoluta per una banca che si occupa principalmente di patrimoni digitali e crypto.

Espansione in nove nuovi mercati

Per la prima volta, l’istituto finanziario di Zugo combina la tradizionale attività bancaria con il nuovo universo crypto/digitale, offrendo servizi in settori quali gestione patrimoniale, trading, depositi e finanziamenti. La tokenizzazione di prodotti di investimento, patrimoni reali, diritti e finanziamenti primari costituiscono un ulteriore pilastro, che sarà disponibile a breve. In questo modo, si legge in una nota, Seba sarà in grado di coprire l’intero ciclo di vita dei patrimoni digitali.

Dopo il primo passo, ossia diventare pienamente operativa in Svizzera, oggi la banca Seba assiste clienti di nove diverse giurisdizioni: Singapore, Hong Kong, Regno Unito, Italia, Germania, Francia, Austria, Portogallo e Paesi Bassi. Il suo ventaglio completo di servizi bancari è rivolto a banche, gestori patrimoniali, fondi pensione, aziende e investitori professionali privati. Inoltre, è disponibile una gamma limitata di servizi appositamente dedicata alle imprese svizzere blockchain e ai loro collaboratori.

“Con i nostri servizi vogliamo ridefinire il rapporto tra i clienti e la banca e offrire loro un’esperienza bancaria semplice e al contempo estremamente sicura, sia nel nuovo che nel vecchio mondo finanziario”, spiega Guido Bühler, Ceo di Seba Bank.

Attraverso l’app Sebawallet e la piattaforma di ebanking i clienti possono gestire almeno cinque criptovalute (Bitcoin, Ethereum, Stellar Lumens, Litecoin, Ethereum Classic) in modo semplice, sicuro ed economico e convertirle in valute tradizionali e viceversa. La carta Seba permette di fare acquisti in circa 42 milioni di punti vendita in tutto il mondo. In asset management, i clienti Seba possono inoltre accedere al nuovo mondo attraverso Index Investing. Il Seba Crypto Asset Select Index (Sebax) è un nuovo indice per le attività crypto, dinamico e ponderato per il rischio con un’ampia esposizione finanziaria del mercato di investimenti crypto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Morgan Stanley pronto a lanciare un nuovo fondo sul Bitcoin

Mercati, criptovalute: Goldman Sachs espande con opzioni e futures su Ethereum

Mercati, Tesla tornerà ad accettare pagamenti in Bitcoin

NEWSLETTER
Iscriviti
X