Art Advisory – In asta a Londra due secoli di Russia

A
A
A
di Biagio Campo 24 Novembre 2009 | 10:40
Il 3 dicembre MacDougall’s, la più importante casa d’aste specializzata in arte russa, offrirà importanti opere del XIX e XX secolo, con valutazione indicative dell’importanza del segmento.

Da sempre a cavallo tra Europa ed Asia, l’arte russa è riuscita ad esprimere nel cinema, letteratura, musica, pittura e teatro, punte di eccellenza come pochissime altre nazioni. Agli occhi del grande pubblico internazionale, gli autori russi raramente hanno ottenuto i giusti riconoscimenti, in primo luogo per la corposità e l’impegno richiesto dalle varie opere, ed in parte per una sorta di home bias (predisposizione a utilizzare beni domestici, a scapito di quelli esteri), presente anche nel mondo dell’arte, tuttavia, in concomitanza con la crescita del peso economico e politico della Russia, stiamo assistendo ad una costante crescita d’interesse.

Con le sue gallerie a Mosca, Kiev, Londra e Parigi, MacDougall’s rappresenta, dopo [s]Christie’s[/s] e [s]Sotheby’s[/s], il primo intermediario a livello mondiale di pittura russa (leader assoluto per il settore delle icone), e l’asta del 3 dicembre a Londra, con un interessante spaccato dei diversi filoni artistici del XIX e XX secolo, conferma l’importanza raggiunta dalla casa guidata da William MacDougall.

Dai paesaggi tradizionali russi, disponibili a prezzi poco impegnativi, come “Winter Sleigh”, dipinto da Sergei Voroshilov (1865-1911), con una stima di 4.000/6.000 gbp


(MACDOUGALL’S, LONDRA, 3 DICEMBRE 2009)

si passa alla sperimentazione, nello spirito tardo cubista, di “Femme Cubise”, realizzata da Vladimir Baranoff-Rossine (1888-1944) nel 1920, valutata 500.000/700.000 gbp


(MACDOUGALL’S, LONDRA, 3 DICEMBRE 2009)

ad un capolavoro “Nude“ del 1932 di Zinaida Serebriakova (1884-1967), una delle più importanti artiste femminili russe, che raggiunge la stima massima tra le opere in aggiudicazione, con un range di 1.000.000/1.500.000 gbp.


(MACDOUGALL’S, LONDRA, 3 DICEMBRE 2009)

Molto ricca anche l’offerta di opere contemporanee, dove spicca “Assembly Point” del 1989, di Semion Faibisovich (1949), uno dei dieci quadri appartenenti alla celebre serie “Celebration demonstration”, creata dall’artista tra il 1986 ed il 1990, in parallelo con altri progetti legati all’iperrealismo, sulla vita quotidiana ai tempi dell’Unione Sovietica. La stima compresa tra i 100.000/150.000 gbp, ben rappresenta l’importanza raggiunta dalla pittura contemporanea russa.


(MACDOUGALL’S, LONDRA, 3 DICEMBRE 2009)

Le opere che andranno all’asta saranno esposte, da venerdì 27 novembre a mercoledì 2 dicembre, nella sede londinese di MacDougall’s.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Art Advisory – Aste Milanesi di Christie’s

Art Advisory – 28 milioni per Christie’s in Italia

Art Advisory – 14,7 milioni per Christie’s in Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X