Utility: cresce la produzione eolica. Falck Renewables ed Erg in pole per Equita

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 16 Dicembre 2019 | 12:00

In base ai calcoli di Terna, la domanda di elettricità in Italia lo scorso ottobre era pari a 25,8 miliardi di kWh, in calo dello 0,5% su base annua (il dato è stato adeguato per tener conto di temperature ed effetti del calendario). L’88% della richiesta complessiva nazionale di elettricità è stata soddisfatta con la produzione domestica mentre il restante 12% attraverso il saldo commerciale con l’estero.

A novembre, in base alle stime di Equita, la produzione nazionale netta di energia elettrica è invece stata pari a 22,9 miliardi di kWh, in diminuzione del 4% su base annua.

La produzione eolica è però cresciuta del 59% (portandola a un +7% su base annua), quella fotovoltaica dell’1% (in poco tempo mese a bassa stagione) mentre l’idroelettrico è stato sostanzialmente invariato e l’energia termica è diminuita dell’11%.

In base a questi dati (positivi per l’eolico) gli analisti di Equita segnalano effetti potenzialmente benefici sull’andamento di Falck Renewables ed Erg, che ha sofferto della carenza idrica nel sud Italia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Utility, eolico: Cingolani vuole dimezzare i tempi autorizzativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X