Cina, un pezzo di maiale per un nuovo deposito in banca

A
A
A
di Stefano Fossati 30 Dicembre 2019 | 13:00

Anche le banche cinesi devono fronteggiare il problema dei tassi di interesse, tenuti artificialmente bassi nel Paese per sostenere la crescita economica (esattamente come in Europa e negli Usa). Un problema che si fa sentire soprattutto nei piccoli istituti di credito locali, che guadagnano poco dai prestiti e hanno un giro d’affari relativamente contenuto.

Così, alla ricerca di nuove forme di promozione per attirare nuovi clienti, c’è anche chi ha pensato di regalare carne di maiale a coloro che effettuano nuovi depositi. Una strategia che trae spunto dalla grande richiesta di maiale in Cina, dove quest’anno un’epidemia di peste suina ha portato alla morte di 100 milioni di animali.

Un evento che ha portato a un aumento di oltre il 100% del prezzo della carne di maiale nel Paese, spingendo i responsabili del marketing di qualche piccola banca a cercare di prendere i nuovi clienti per la gola.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Covid-19 e i suoi effetti sui risultati delle banche cinesi

NEWSLETTER
Iscriviti
X