Art Advisory – 10 milioni per Christie’s a Milano

A
A
A
di Biagio Campo 30 Novembre 2009 | 09:40
Buoni risultati per le aste di arte moderna e contemporanea, gioielli e dipinti antichi, della casa londinese, a dimostrazione dell’uscita dalla crisi del settore.

Un’alta presenza di compratori privati, sia italiani che stranieri, presenti in sala, così come ai telefoni ed on-line, ha permesso la raccolta di quasi 10 milioni di euro, nei tre giorni delle aste milanesi e di “polverizzare parecchie stime”, come spiega Clarice Pecori Giraldi, Direttore Generale di Christie’s Italia; “La nostra strategia di offrire vendite selezionate rigorosamente in base ai criteri di qualità e provenienza si è dimostrate corretta, confermando la recettività del mercato di fascia alta”.

Il commento di Mariolina Bassetti, Direttore Internazionale nel Dipartimento di Post-War and Contemporary Art, conferma la buona salute del settore; “Il solido risultato ottenuto dall’asta autunnale dedicata da Christie’s Italia all’Arte Moderna e Contemporanea è espressione di una netta ripresa da parte del mercato dell’arte. La notevole attività dei compratori e l’incremento delle percentuali di venduto mostrano una situazione di rinnovata fiducia, proseguendo sulla strada già indicata dall’Italian Sale londinese dello scorso ottobre”.

Soddisfazione anche dalle parole di Renato Pennisi e Cristiano Giulio Sangiuliano, Co-Direttori dell’Asta; “Il catalogo ricco di opere di grande qualità e provenienza privata ha riacceso l’interesse di molti compratori privati, tra i quali non sono mancati nuovi collezionisti. Top lot dell’asta è stato il magnifico Nella foresta di Alberto Savinio (1891-1952), realizzato nel biennio 1928-30, che aggiudicato come top lot per 605.600 euro, con una precedente stima di 450.000/650.000 euro, è divenuto il secondo miglior risultato per l’artista.


(CHRISTIE’S IMAGES LTD. 2009)

Grande soddisfazione anche per il nuovo record mondiale di 391.400 euro, a fronte di una stima 250.000/350.000 euro, ottenuto da Osvaldo Licini (1894-1958) con Amalassunta n. 1, eseguito nel 1949”.


(CHRISTIE’S IMAGES LTD. 2009)

L’asta autunnale di Arte Moderna e Contemporanea ha realizzato un totale di 5.324.135 euro ed ha ottenuto una percentuale di venduto per lotto del 70% e per valore del 73%.

Risultati positivi anche per l’asta autunnale di Gioielli, che ha realizzato un totale di 2.171.585 euro, ed ha ottenuto una percentuale di venduto per valore del 70%, così come per l’asta di Dipinti Antichi, che ha raggiunto un totale di 2.487.710 euro, con una percentuale di venduto per valore del 77%.

Come sottolinea Marco Riccomini, Direttore del Dipartimento Dipinti Antichi di Christie’s Italia, “si è trattata di una vendita di levatura europea, non solo per la partecipazione di compratori internazionali, ma anche per le quotazioni raggiunte dai top lot. ll risultato totale, quasi il doppio di quello raggiunto dalla nostra vendita dello scorso maggio, mostra come i collezionisti abbiano ritrovato fiducia nei dipinti antichi e, oggi più che mai, nella grande qualità”:

Tra i numerosi capolavori in aggiudicazione, ottimo il risultato di “Veduta panoramica di Venezia“, firmata da Carlo Bossoli (1815-1884), battuta a 233.900 euro, con una stima iniziale di 130.000/150.000 euro.

 
(CHRISTIE’S IMAGES LTD. 2009)
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Art Advisory – Aste Milanesi di Christie’s

Art Advisory – 28 milioni per Christie’s in Italia

Art Advisory – 14,7 milioni per Christie’s in Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X