Fiera Milano prossima al test della resistenza di lungo termine

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 13 Gennaio 2020 | 16:00

Fiera Milano si sta avvicinando rapidamente al test della trendline discedente che dall’agosto del 2018 funge da resistenza, al momento passante per 5,75 euro. Di conseguenza, il segnale ripresa dopo il rimbalzo dei corsi da 5,15 euro registrato nelle ultime sedute e il successivo superamento a quota 5,45 della media mobile a 21 sedute necessita di un’ulteriore, cruciale, conferma.

I prossimi obiettivi tecnici di Fiera Milano

Dal punto di vista operativo, una volta eventualmente oltrepassato l’ostacolo a 5,75 euro, i successivi target del titolo diventerebbero la zona 5,85/5,90 in prima battuta e in seguito, magari dopo una fase di consolidamento di breve termine, in area 6,10/6,15 euro. Attenzione però: è fondamentale posizionare uno stop loss a quota 5,45.

Da rilevare inoltre che al livello attuale il titolo vanta un rendimento del dividendo del 2,3 per cento.   G.R.

Il trend di medio-lungo termine di Fiera Milano a Piazza Affari

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, il petrolio torna a infiammarsi. Tutti gli Etc a Piazza Affari

Mercati, il Ftse Mib torna a correre mostrando però il fiatone

Mercati: Fib all’attacco del top di giugno. Dax in controtendenza

NEWSLETTER
Iscriviti
X