Via libera al salvataggio di Safilo

A
A
A
Avatar di Redazione 1 Dicembre 2009 | 10:00
La società olandese ha deciso di accettare un’adesione all’offerta sui bond inferiore al 60% inizialmente pattuito per dare il via libera al salvataggio.

Safilo, la società padovana di occhialeria, è salva. Dopo mesi di trattative, e grazie alle mediazioni dell’ad Roberto Vedovotto, la società olandese Hal Holding ha deciso di accettare una percentuale di adesione all’offerta di riacquisto dei bond Safilo pari al 50,99%, inferiore cioè alla soglia inizialmente pattuita (60%) per dare il via all’aumento di capitale.

Con l’ok al salvataggio, il gruppo che fa capo alla famiglia Van der Vorm inietterà – previo via libera delle varie autorità competenti e dopo aver completao la ristrutturazione del debito con le banche – risorse per 283 milioni di euro e rileverà tra il 37% e il 49,99%, mentre la famiglia Tabacchi scenderà al 10%. A festeggiare l’operazione saranno i tanti bondholders che in queste settimane hanno fatto orecchie da mercante all’offerta di Hal Holding sui bond in circolazione (remunerati dagli olandesi per il 60,5% del nominale, a fronte di un prezzo di mercato che ha già superato i 70 euro) e che sperano in un loro ulteriore apprezzamento una volta concluso l’aumento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X