Dall’analisi del mercato delle opzioni il sentiment sul Ftse Mib torna rialzista

A
A
A
Avatar di Eugenio Sartorelli 17 Gennaio 2020 | 12:00

Di Eugenio Sartorelli (vice presidente di Siat e strategist di Investimentivincenti.it)

Ecco, aggiornata l’analisi legata al mercato delle opzioni, che serve soprattutto per comprendere meglio cosa pensano i “grossi” operatori in opzioni sui sottostanti per i prossimi giorni e per individuare potenziali livelli di supporto e resistenza considerati di rilievo dagli opzionisti sull’indice Ftse Mib.

Il risultato che si ottiene è basato principalmente su dei calcoli che interpretano la dinamica dei dati dell’Open Interest per i vari Strike delle opzioni sulle scadenze più vicine. Questo calcolo ha valenza soprattutto per i prossimi giorni (circa 1 settimana), poiché le dinamiche di questi livelli non cambiano rapidamente a meno di forti ed inaspettati movimenti del sottostante. I calcoli sono stati effettuati con i dati di chiusura di giovedì 16 gennaio con Ftse Mib che ha chiuso a 23940 punti, (vedi freccia in figura).

Le distanze fra gli strike sono di 500 punti (vi sono anche quelli di 250 sulla scadenza più vicina, ma non li uso visto le minori contrattazioni).

Livelli di indifferenza: tra 23500 e 24500.

Particolari variazioni come Strike rispetto alla precedente rilevazione:

Put: diminuzione su strike 23000 – aumento su strike 23500;

Call: diminuzione su strike 23500.

Rapporto Put/Call del grafico: 1,37 – in leggero calo rispetto all’ultima rilevazione e sopra alla media.

L’interpretazione generale è che i supporti li possiamo porre a 23500, anche se lì non sono chiari; le resistenze le poniamo a 24500.

Il Sentiment è nel complesso rialzista e stabile rispetto alla precedente rilevazione.

Più in dettaglio il mondo delle opzioni pensa che il Ftse Mib non ha molto spazio per salire oltre 24000 ed al limite può avvicinarsi a quota 24500. Dall’altro lato, qualsiasi correzione troverebbe chiari supporti a partire da 23500 punti.

Il libro “Analisi, previsioni e strategie di investimento per il 2020

Nel video sottostante la presentazione del libro che Eugenio Sartorelli e Matteo Maggioni pubblicano a inizio gennaio da 12 anni. Il libro cerca di valutare i potenziali trend dei mercati per il 2020 mediante modelli statitco/quantiativi (soprattutto cicli e frattali). Attraversi l’analisi intermarket e settoriale si cercano di individuare alcuni tempi di investimento principali per il 2020 anche per area geografica. Per approfondimenti clicca qui.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X