A2a prossima al test del top di novembre. Attenzione all’ipercomprato tecnico

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 20 Gennaio 2020 | 16:00

A2a si sta rapidamente avvicinando al test della resistenza statica e top dello scorso novembre in area 1,82 euro. Un ostacolo che se se non verrà oltrepassato in tempi ristretti potrebbe portare alla formazione di un doppio massimo, figura tecnica che in genere anticipa un movimento correttivo dei corsi. Il pericolo di una prossima discesa delle quotazioni, almeno in ottica di breve termine, è poi accentuato dal fatto che tuttii principali indicatori e oscillartori si trovano in territorio di ipercomprato.

I prossimi obiettivi tecnici di A2a

Al rialzo, una volta eventualmente confermato il superamento dell’ostacolo a 1,82 euro, i successivi target sono individuabili a quota 1,85 in prima battuta e in seguito nell’area compresa tra 1,875 e 1,90. Per contro, il mancato superamento dell’ostacolo a 1,82 innescherebbe una correzione con target a 1,75 prima e poi in area 1,70.

Da rilevare che al livello attuale A2a vanta un rendimento del dividendo pari al 3,50 per cento.    G.R.

Il trend di A2a a Piazza Affari nel medio termine

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, A2a: Standard Ethics conferma rating e outlook

Mercati, utility: le azioni per sfruttare il nuovo disegno legge

A2a, Standard Ethics migliora l’outlook a “Positivo”

NEWSLETTER
Iscriviti
X